Selezionando l'opzione Personalizza nella scheda Generale, è possibile specificare in che modo, o se, il bilanciamento del carico NSX deve eseguire i controlli di integrità sui membri del pool all'interno del server virtuale.

Informazioni su questa attività

Le impostazioni predefinite del protocollo e della porta del controllo dell'integrità corrispondono alle impostazioni del protocollo e dell porta nella scheda Generale.

Per informazioni correlate, vedere Create a Service Monitor nella documentazione di prodotto relativa a NSX all'indirizzo https://www.vmware.com/support/pubs/nsx_pubs.html. Tenere presente che nella documentazione relativa a NSX il membro del server virtuale viene definito membro del pool.

Procedura

  1. (Facoltativo) Selezionare un protocollo del controllo dell'integrità nel menu a discesa Protocollo controllo di integrità per specificare la modalità di accesso al membro del pool quando il bilanciamento del carico è in ascolto per determinare l'integrità del membro del pool.

    Le opzioni del protocollo sono HTTP, HTTPS, TCP, ICMP, UDP e Nessuno.

    È anche possibile accettare il protocollo predefinito specificato nella scheda Generale.

  2. (Facoltativo) Immettere un valore nella casella Porta controllo di integrità per specificare la porta di ascolto del bilanciamento del carico per il monitoraggio dell'integrità del membro del server virtuale o del pool.

    Tenere presente che nella documentazione relativa a NSX il membro del server virtuale viene definito membro del pool.

    I protocolli HTTP, HTTPS e TCP possono condividere una porta con UDP. Ad esempio, se il servizio 1 utilizza TCP, HTTP o HTTPS sulla porta 80, il servizio 2 può utilizzare UDP sulla porta 80. Se il servizio 1 utilizza UDP sulla porta 80, il servizio 2 non può utilizzare UDP sulla porta 80.

  3. Immettere il valore di Intervallo, in secondi, per l'esecuzione del ping di un server.
  4. Immettere il valore di Timeout massimo, in secondi, entro il quale è necessario ricevere una risposta dal server virtuale.
  5. Immettere un valore nel campo Numero massimo tentativi per specificare il numero massimo di tentativi di ping da eseguire prima di dichiarare inattivo il server.
  6. Specificare ulteriori impostazioni del controllo di integrità in base al Protocollo controllo di integrità selezionato.
    1. Immettere il Metodo da utilizzare per rilevare lo stato del server. Le opzioni sono GET, OPTIONS e POST.
    2. Immettere l'URL da utilizzare per rilevare lo stato del server. Si tratta dell'URL utilizzato per le opzioni di metodo GET e POST (include "/" per impostazione predefinita).
    3. Nella casella di testo Invia immettere la stringa da inviare al server dopo aver stabilito una connessione.

      Nella casella di testo Invia immettere la stringa da inviare al server dopo aver stabilito una connessione.

    4. Nella casella di testo Ricevi immettere la stringa che si prevede di ricevere dal server.

      Il server viene considerato attivo solo quando la stringa ricevuta corrisponde a questa definizione.

      La stringa può essere un'intestazione oppure trovarsi nel corpo della risposta.

  7. Fare clic sulla scheda Avanzate e vedere l'argomento Definizione delle impostazioni avanzate del server virtuale per continuare a definire il server virtuale nel componente del bilanciamento del carico NSX.

    Per specificare le opzioni di registrazione, vedere Definizione delle opzioni di registrazione del bilanciamento del carico.