È possibile definire un componente bilanciamento del carico NSX su richiesta per distribuire l'elaborazione delle attività tra macchine membro o macchine contenitore vSphere con provisioning effettuato in una rete.

Informazioni su questa attività

Quando si aggiunge un componente del bilanciamento del carico a un blueprint nella tela di progettazione, è possibile scegliere un'opzione predefinita o personalizzata durante la creazione o la modifica delle definizioni del server virtuale nel componente del bilanciamento del carico. L'opzione predefinita consente di specificare il protocollo, la porta e la descrizione del server virtuale, oltre che di utilizzare i valori predefiniti per tutte le altre impostazioni. L'opzione personalizzata consente di definire ulteriori livelli di dettaglio.

Se il provisioning del bilanciamento del carico viene eseguito con una rete esterna, il VIP (specificato con Rete VIP) e il pool del membro (specificato con Rete del membro) devono trovarsi nella stessa rete esistente. Se il VIP e il pool non si trovano nella stessa rete esterna, durante il provisioning si verifica un errore.

Prerequisiti

  • Creare e configurare le impostazioni del bilanciamento del carico per NSX. Vedere Elenco di controllo per la preparazione della configurazione di rete e sicurezza di NSX e la guida di amministrazione di NSX.

  • Verificare che l'inventario di NSX sia stato eseguito in modo corretto per il cluster.

    Per utilizzare le configurazioni di NSX in vRealize Automation, è necessario eseguire la raccolta dati.

  • Creare un profilo di rete. Vedere Creazione di un profilo di rete.

  • Accedere alla console di vRealize Automation come architetto dell'infrastruttura.

  • Aprire un blueprint nuovo o già esistente nella tela di progettazione utilizzando la scheda Progettazione.

  • Verificare che nel blueprint sia presente almeno un componente del contenitore o un componente della macchina vSphere.

Procedura

  1. Fare clic su Rete e sicurezza nella sezione Categorie per visualizzare l'elenco dei componenti rete e sicurezza disponibili.
  2. Trascinare un componente Bilanciamento del carico su richiesta nella tela di progettazione.
  3. Immettere un nome di componente nella casella di testo ID per etichettare in modo univoco il componente nella tela di progettazione.
  4. Selezionare un nome del componente del contenitore o del componente della macchina vSphere dal menu a discesa Membro.

    L'elenco contiene solo i componenti del contenitore e i componenti della macchina vSphere nel blueprint attivo.

  5. Selezionare la NIC di cui eseguire il bilanciamento del carico nel menu a discesa Rete membro.

    L'elenco include le NIC definite per il membro macchina vSphere selezionato.

  6. Selezionare una rete di indirizzi IP virtuali disponibile nel menu a discesa Rete VIP. Ad esempio, selezionare una rete esterna o NAT disponibile.

    Un blueprint può includere più componenti di bilanciamento del carico NSX e di rete su richiesta NSX, ma tali componenti devono essere tutti associati alla stessa rete VIP.

  7. (Facoltativo) Immettere un indirizzo IP valido per la NIC nella casella di testo Indirizzo IP.

    L'impostazione predefinita è l'indirizzo IP statico associato alla rete VIP. È possibile specificare un altro indirizzo IP o un intervallo di indirizzi IP. Per impostazione predefinita, il successivo indirizzo IP disponibile viene allocato dalla rete VIP associata.

    Lasciare il campo dell'indirizzo IP vuoto per consentire l'allocazione dell'indirizzo IP dalla rete VIP associata durante il provisioning.

    Quando si crea la rete VIP in una rete NAT, è possibile specificare solo un indirizzo IP.

  8. Per creare una definizione di server virtuale, fare clic su Nuovo e vedere Definizione delle impostazioni generali del server virtuale.

    Ciascun componente di bilanciamento del carico richiede almeno un server virtuale.

    Per specificare le opzioni di registrazione, vedere Definizione delle opzioni di registrazione del bilanciamento del carico.