Gli amministratori di vSphere possono creare o identificare credenziali vSphere che soddisfino i requisiti minimi necessari per consentire a vRealize Automation di gestire l'ambiente.

Procedura

  1. Creare o identificare credenziali vSphere che soddisfino i requisiti minimi necessari per consentire a vRealize Automation di gestire l'ambiente.
    Tabella 1. Autorizzazioni richieste per consentire all'agente di vSphere di gestire l'istanza di vCenter Server
    Valore attributo Autorizzazione
    Datastore Spazio allocato
    Sfoglia datastore
    Datastore cluster Configurazione di un datastore cluster
    Cartella Crea cartella
    Elimina cartella
    Globale Gestisci attributi personalizzati
    Imposta attributo personalizzato
    Rete Assegna rete
    Autorizzazioni Modifica autorizzazione
    Risorsa Assegna VM a pool di risorse
    Migrazione macchina virtuale spenta
    Migrazione macchina virtuale accesa
    Macchina virtuale Inventario Crea da esistente
    Crea nuovo
    Sposta
    Rimuovi
    Interazione Configura supporto CD
    Interazione console
    Connessione dispositivo
    Spegni
    Accendi
    Reimposta
    Sospendi
    Installazione strumenti
    Configurazione Aggiungi disco esistente
    Aggiungi nuovo disco
    Aggiungi o rimuovi
    Rimuovi disco
    Avanzate
    Cambia numero CPU
    Cambia risorsa
    Estendi disco virtuale
    Traccia cambiamenti disco
    Memoria
    Modifica impostazioni dispositivo
    Rinomina
    Imposta annotazione (versione 5.0 e successive)
    Impostazioni
    Posizionamento file di swap
    Provisioning Personalizza
    Clona modello
    Clona macchina virtuale
    Distribuisci modello
    Leggi specifiche di personalizzazione
    Stato Crea snapshot
    Rimuovi snapshot
    Ripristina snapshot
  2. Registrare le credenziali in modo che sia possibile fornirle durante l'installazione dell'agente di vRealize Automation per vSphere.
  3. Disabilitare o riconfigurare qualsiasi software di terze parti esterno a vRealize Automation in grado di cambiare lo stato di alimentazione delle macchine virtuali.
    Cambiamenti di questo tipo possono interferire con la gestione del ciclo di vita delle macchine tramite vRealize Automation.

Operazioni successive

Configurare il DNS (Domain Name System) per la risoluzione di tutti i nomi host di vRealize Automation nell'ambiente.