Quando si esegue la migrazione da un ambiente vRealize Automation 6.2.5, è necessario aggiornare l'URL dell'endpoint dell'infrastruttura che punta al server vRealize Orchestrator target incorporato.

Prerequisiti

  • Effettuare correttamente la migrazione di vRealize Automation alla versione di vRealize Automation di destinazione.
  • Accedere alla console di vRealize Automation di destinazione.
    1. Aprire la console di vRealize Automation utilizzando il nome di dominio completo dell'appliance virtuale di destinazione: https://vra-va-hostname.domain.name/vcac.

      Per un ambiente ad alta disponibilità, aprire la console utilizzando il nome di dominio completo del bilanciamento del carico dell'appliance virtuale di destinazione: https://vra-va-lb-hostname.domain.name/vcac.

    2. Accedere come utente amministratore IaaS.

Procedura

  1. Selezionare Infrastruttura > Endpoint > Endpoint.
  2. Nella pagina Endpoint selezionare l'endpoint vRealize Orchestrator e fare clic su Modifica.
  3. Nella casella di testo Indirizzo modificare l'URL dell'endpoint vRealize Orchestrator.
    • Se è stata effettuata la migrazione a un ambiente minimo, sostituire l'URL dell'endpoint vRealize Orchestrator con https://vra-va-hostname.domain.name:443/vco.
    • Se è stata effettuata la migrazione a un ambiente ad alta disponibilità, sostituire l'URL dell'endpoint vRealize Orchestrator con https://vra-va-lb-hostname.domain.name:443/vco.
  4. Fare clic su OK.
  5. Eseguire manualmente una raccolta dati sull'endpoint vRealize Orchestrator.
    1. Nella pagina Endpoint, selezionare l'endpoint vRealize Orchestrator.
    2. SelezionareAzioni > Raccolta dati.
    Verificare la corretta esecuzione della raccolta dati.