Quando si gestisce un ambiente o una rete, può essere necessario assegnare un indirizzo IP diverso a un'appliance vRealize Automation esistente.

Prerequisiti

  • Come precauzione, creare snapshot delle appliance vRealize Automation e dei server IaaS.
  • Da una sessione della console come root nell'appliance vRealize Automation, ispezionare le voci del file /etc/hosts.

    Cercare le assegnazioni di indirizzi che potrebbero essere in conflitto con il piano del nuovo indirizzo IP e apportare le eventuali modifiche necessarie.

    In tutti i server IaaS, ripetere il processo per il file Windows\system32\drivers\etc\hosts.

  • Arrestare tutte le appliance vRealize Automation.
  • Arrestare tutti i servizi vRealize Automation nei server IaaS.

Procedura

  1. In vSphere, individuare l'appliance vRealize Automation che si desidera modificare e selezionare Azioni > Modifica impostazioni.
  2. Fare clic su Opzioni vApp.
  3. Espandere Allocazione IP e abilitare l'opzione Ambiente OVF.
  4. Espandere Impostazioni OVF e abilitare l'opzione Immagine ISO.
    Opzioni dell'appliance in vSphere.
  5. Fare clic su OK.
  6. Avviare l'appliance vRealize Automation che si sta modificando.
  7. Accedere come root all'interfaccia di gestione dell'appliance vRealize Automation.
    https:// vrealize-automation-appliance-FQDN:5480
  8. Fare clic sulla scheda Rete.
  9. Sotto le schede, fare clic su Indirizzo.
  10. Aggiornare l'indirizzo IP.
  11. Fare clic su Salva impostazioni in alto a destra.
  12. Arrestare l'appliance vRealize Automation che si sta modificando.
  13. In DNS, aggiornare le voci per i nuovi indirizzi IP.
    Aggiornare solo i record di tipo A esistenti. Non modificare i nomi di dominio completi.

    Se si utilizza il bilanciamento del carico, aggiornare anche le impostazioni IP del bilanciamento del carico per i nodi back-end, i pool di servizi e i server virtuali in base alle esigenze.

  14. Attendere che abbiano luogo la replica del DNS e la distribuzione per zone.
  15. Avviare tutte le appliance vRealize Automation.
  16. Avviare i servizi vRealize Automation nei server IaaS.
  17. Accedere come root all'interfaccia di gestione dell'appliance vRealize Automation.
    https:// vrealize-automation-appliance-FQDN:5480
  18. Verificare lo stato dell'appliance vRealize Automation nelle seguenti aree.
    • Stato della connessione al database in Cluster
    • Stato di RabbitMQ in vRA > Messaggistica
    • Stato di Xenon in vRA > Xenon
    • Tutti i servizi come sono REGISTRATI in Servizi