È necessario aggiungere tenant all'ambiente di destinazione utilizzando il nome di ciascun tenant nell'ambiente di origine.

Per una migrazione corretta, è obbligatorio che ciascun tenant nell'ambiente di origine venga creato nell'ambiente di destinazione. È anche necessario utilizzare un URL di accesso specifico del tenant per ciascun tenant che viene aggiunto utilizzando il nome dell'URL del tenant dall'ambiente di origine. Se nell'ambiente di origine sono presenti tenant inutilizzati di cui non si desidera effettuare la migrazione, eliminarli dall'ambiente di origine prima della migrazione.

Nota:

La convalida della migrazione assicura che il sistema di destinazione disponga almeno degli stessi tenant configurati nell'ambiente di origine, come richiesto dai prerequisiti. Consente di eseguire confronto tra tenant non in base ai relativi nomi, bensì in base ai nomi degli URL dei tenant, per i quali si fa distinzione tra maiuscole e minuscole.

Eseguire questa procedura per ciascun tenant dell'ambiente di origine.

  • Quando si esegue la migrazione da un ambiente vRealize Automation 6.2.x, si migrano gli archivi identità e i tenant SSO2 esistenti dall'ambiente di origine nel VMware Identity Manager dell'ambiente di destinazione.

  • Quando si effettua la migrazione da un ambiente vRealize Automation 7.x, si migrano gli archivi identità e i tenant esistenti di VMware Identity Manager dall'ambiente di origine nel VMware Identity Manager dell'ambiente di destinazione.

Prerequisiti

  • Raccolta di informazioni necessarie per la migrazione.

  • Accedere alla console di vRealize Automation target come amministratore con la password immessa durante la distribuzione dell'appliance vRealize Automation target.

    Nota:

    Per un ambiente ad alta disponibilità, aprire la console utilizzando il nome di dominio completo del bilanciamento del carico dell'appliance virtuale target, ovvero https://vra-va-lb-hostname.domain.name/vcac.

Procedura

  1. Selezionare Amministrazione > Tenant.
  2. Fare clic sull'icona Nuovo (Aggiungi).
  3. Nella casella di testo Nome immettere un nome di tenant corrispondente al nome di un tenant dell'ambiente di origine.

    Ad esempio, se il nome del tenant dell'ambiente di origine è DEVTenant, immettere DEVTenant.

  4. (Facoltativo) Immettere una descrizione nella casella di testo Descrizione.
  5. Nella casella di testo Nome URL immettere un nome di URL del tenant corrispondente al nome dell'URL di un tenant nell'ambiente di origine.

    Il nome dell'URL viene utilizzato per aggiungere un identificatore specifico del tenant all'URL della console di vRealize Automation.

    Ad esempio, se il nome dell'URL per DEVTenant nell'ambiente di origine è dev, immettere dev per creare l'URL https://vrealize-appliance-hostname.domain.name/vcac/org/dev.

  6. (Facoltativo) Inserire un indirizzo email nella casella di testo Email di contatto.
  7. Fare clic su Invia e Avanti.

Operazioni successive

Creazione di un amministratore per ciascun tenant aggiunto.