Tutte le proprietà personalizzate fornite da vRealize Automation sono disponibili nella distribuzione aggiornata. Proprietà personalizzate e gruppi di proprietà vengono aggiornati.

Terminologia e cambiamenti correlati

Tutti i profili di build creati nella distribuzione di origine vengono aggiornati come gruppi di proprietà. Il termine profilo di build è stato ritirato.

Il termine set di proprietà è stato ritirato e i file dei set di proprietà CSV non sono più disponibili.

Distinzione tra maiuscole e minuscole nei nomi delle proprietà personalizzate

Prima di vRealize Automation 7.0, per i nomi delle proprietà personalizzate non veniva fatta distinzione tra maiuscole e minuscole. A partire da vRealize Automation 7.0 e versioni successive, tale distinzione viene applicata. Durante l'aggiornamento, è necessario verificare l'esatta corrispondenza dei nomi delle proprietà personalizzate. Questo consente di evitare la sovrascrittura dei valori delle proprietà e assicura la corrispondenza tra nomi e definizioni del dizionario delle proprietà. Ad esempio, una proprietà personalizzata hostname e un'altra proprietà personalizzata HOSTNAME vengono considerate proprietà personalizzate differenti da vRealize Automation 7.0 e versioni successive. La proprietà personalizzata hostname e la proprietà personalizzata HOSTNAME non si sovrascrivono reciprocamente durante l'aggiornamento.

Spazi nei nomi della proprietà personalizzata

Prima dell'aggiornamento a questa versione di vRealize Automation, rimuovere eventuali spazi da nomi di proprietà personalizzate, ad esempio sostituire lo spazio con un carattere di sottolineatura, per consentire il riconoscimento della proprietà personalizzata nell'installazione vRealize Automation aggiornata. I nomi della proprietà personalizzata vRealize Automation non possono contenere spazi. Questo problema può anche influire sull'utilizzo di un'installazione di vRealize Orchestrator aggiornata che utilizza proprietà personalizzate che contenevano spazi nelle versioni precedenti di vRealize Automation o vRealize Orchestrator oppure entrambi.

Nomi di proprietà riservati

Alcune parole chiave ora sono riservate e questo potrebbe influire su determinate proprietà aggiornate. Alcune parole chiave utilizzate nel codice dei blueprint possono essere importate, ad esempio utilizzando le funzioni di importazione dei blueprint di vRealize CloudClient. Alcune parole chiave sono considerate riservate e non sono disponibili per proprietà da aggiornare. Tre esempi di parole chiave sono cpu, storage e memory.