Per riconfigurare l'endpoint vRealize Automation nel componente vRealize Orchestratortarget incorporato, utilizzare la procedura descritta di seguito.

Prerequisiti

  • Migrazione riuscita all'ultima versione di vRealize Automation.

  • Connettersi al componente vRealize Orchestrator target utilizzando il client vRealize Orchestrator. Per ulteriori informazioni, vedere Utilizzo del client VMware vRealize Orchestrator nella documentazione di vRealize Orchestrator.

Procedura

  1. Selezionare Progettazione dal menu a discesa in alto.
  2. Fare clic su Inventario.
  3. Espandere vRealize Automation.
  4. Se è stata effettuata la migrazione da un ambiente minimo, identificare gli endpoint contenenti il nome di dominio completo (FQDN) dell'host dell'appliance vRealize Automation di origine. Se è stata effettuata la migrazione da un ambiente ad alta disponibilità, identificare gli endpoint contenenti il nome di dominio completo (FQDN) del bilanciamento del carico dell'appliance di origine.

    Se si individuano endpoint contenenti il nome di dominio completo, procedere come segue.

    Se non si individuano endpoint contenenti il nome di dominio completo, procedere come segue.

    1. Fare clic su Workflow.

    2. Fare clic sul pulsante Espandi per selezionare Libreria > vRealize Automation > Configurazione.

    3. Eseguire uno dei passaggi seguenti.

      • Se è stata effettuata la migrazione da un ambiente minimo, eseguire il workflow di rimozione di un host vRA per ogni endpoint contenente il nome di dominio completo (FQDN) dell'host dell'appliance vRealize Automation di origine.

      • Se è stata effettuata la migrazione da un ambiente ad alta disponibilità, eseguire il workflow di rimozione di un host vRA per ogni endpoint contenente il nome di dominio completo (FQDN) dell'host del bilanciamento del carico dell'appliance di origine.

    1. Fare clic su Risorse.

    2. Fare clic sull'icona di aggiornamento sulla barra degli strumenti.

    3. Fare clic sul pulsante Espandi per selezionare Libreria > vCACCAFE > Configurazione.

    4. Eseguire uno dei passaggi seguenti.

      • Se è stata effettuata la migrazione da un ambiente minimo, eliminare tutte le risorse con una proprietà URL contenente il nome di dominio completo dell'host dell'appliance vRealize Automation di origine.

      • Se è stata effettuata la migrazione da un ambiente ad alta disponibilità, eliminare tutte le risorse con una proprietà URL contenente il nome di dominio completo del bilanciamento del carico dell'appliance vRealize Automation di origine.

  5. Fare clic su Workflow.
  6. Fare clic sul pulsante Espandi per selezionare Libreria > vRealize Automation > Configurazione.
  7. Per aggiungere l'host dell'appliance vRealize Automation target o, se è stata effettuata la migrazione in una distribuzione ad alta disponibilità, dell'host con bilanciamento del carico, eseguire il workflow di aggiunta di un host vRA mediante il registro componenti.