È possibile eseguire un aggiornamento sul posto dell'ambiente vRealize Automation 6.2.5 corrente. Per aggiornare l'ambiente, è necessario eseguire le procedure di aggiornamento specifiche per questa versione.

Un aggiornamento sul posto è un processo in tre passaggi. Aggiornare i componenti dell'ambiente corrente nel seguente ordine.

  1. Appliance vRealize Automation

  2. Server Web IaaS

  3. Migrare vRealize Orchestrator

È necessario aggiornare tutti i componenti del prodotto alla stessa versione.

Lo strumento di assistenza all’aggiornamento di vRealize per i test in ambiente di produzione analizza l’ambiente di vRealize Automation 6.2.x per rilevare eventuali configurazioni di funzionalità che possono provocare problemi di aggiornamento e verifica che l’ambiente sia pronto per l’aggiornamento. Lo strumento può essere scaricato dalla pagina di download del prodotto di VMware vRealize Production Test Tool.

I controlli del dizionario delle proprietà che non sono supportati dopo l'aggiornamento possono essere ripristinati utilizzando le relazioni tra vRealize Orchestrator e il dizionario delle proprietà.

Se nell'ambiente di origine sono presenti workflow che contengono codice obsoleto, consultare la guida alla migrazione dell'estensibilità di vRealize Automation per informazioni sulle modifiche al codice necessarie per la conversione in sottoscrizioni del gestore di eventi.

A partire da vRealize Automation 7.2, JFrog Artifactory Pro non è più fornito in dotazione con Appliance vRealize Automation. Se si esegue l'aggiornamento da una versione precedente di vRealize Automation, il processo di aggiornamento rimuove JFrog Artifactory Pro. Per ulteriori informazioni, vedere Knowledge Base 2147237.

Nota:

Se l’ambiente vRealize Automation 6.2.5 corrente è stato personalizzato, contattare lo staff dell'assistenza per ulteriori informazioni.