È possibile utilizzare e gestire l'ambiente vRealize Automation con varie interfacce.

Interfacce utente

Queste tabelle descrivono le interfacce che si utilizzano per gestire l'ambiente vRealize Automation.

Tabella 1. vRealize AutomationConsole di amministrazione

Scopo

Accesso

Credenziali necessarie

È possibile utilizzare la console vRealize Automation per queste attività di amministratore di sistema.

  • Aggiungere i tenant.

  • Personalizzare l'interfaccia utente di vRealize Automation.

  • Configurare i server email.

  • Consente di visualizzare i registri degli eventi.

  • Configurare vRealize Orchestrator.

  1. Avviare un browser e aprire la pagina iniziale dell'appliance vRealize Automation utilizzando il nome di dominio completo dell'appliance virtuale:

    https://vrealize-automation-appliance-FQDN.

  2. Fare clic nella console di vRealize Automation.

    Per aprire la console di vRealize Automation, è inoltre possibile utilizzare il seguente URL: https://vrealize-automation-appliance-FQDN/vcac

  3. Accedere.

È necessario disporre del ruolo di amministratore di sistema.

Tabella 2. Console tenant vRealize Automation. Questa interfaccia è l'interfaccia utente principale utilizzata per creare e gestire i servizi e le risorse.

Scopo

Accesso

Credenziali necessarie

È possibile utilizzare vRealize Automation per eseguire le attività seguenti.

  • Richiedere nuovi blueprint dei servizi IT.

  • Creare e gestire le risorse IT e cloud.

  • Creare e gestire gruppi personalizzati.

  • Consente di creare e gestire gruppi di business.

  • Assegnare ruoli agli utenti.

  1. Avviare un browser e immettere l'URL della tenancy utilizzando il nome di dominio completo dell'appliance virtuale e il nome URL del tenant:

    https://vrealize-automation-appliance-FQDN/vcac/org/tenant_URL_name .

  2. Accedere.

È necessario disporre di uno o più dei ruoli seguenti:

  • Architetto dell'applicazione

  • Amministratore approvazioni

  • Amministratore del catalogo

  • Amministratore contenitori

  • Architetto di contenitori

  • Consumatore di integrità

  • Architetto dell'infrastruttura

  • Consumatore esportazione sicura

  • Architetto del software

  • Amministratore tenant

  • Architetto XaaS

Tabella 3. Interfaccia di gestione dell'appliance vRealize Automation

Scopo

Accesso

Credenziali necessarie

È possibile utilizzare la console di gestione dell'appliance vRealize Automation per eseguire le attività seguenti.

  • Visualizzare lo stato dei servizi registrati.

  • Visualizzare le informazioni di sistema ed eseguire riavvio o shutdown dell'appliance.

  • Gestire la partecipazione al programma Analisi utilizzo software.

  • Visualizzare lo stato della rete.

  • Visualizzare lo stato dell'aggiornamento e installare gli aggiornamenti.

  • Gestire le impostazioni di amministrazione.

  • Gestire le impostazioni dell'host vRealize Automation.

  • Gestire le impostazioni SSO.

  • Gestire le licenze di prodotto.

  • Configurare il database Postgres vRealize Automation.

  • Configurare la messaggistica di vRealize Automation.

  • Configurare la registrazione di vRealize Automation.

  • Installare i componenti IaaS.

  • Eseguire la migrazione da un'installazione vRealize Automation esistente.

  • Gestire i certificati del componente IaaS.

  • Configurare il servizio Xenon.

  1. Avviare un browser e aprire la pagina iniziale dell'appliance vRealize Automation utilizzando il nome di dominio completo dell'appliance virtuale:

    https://vrealize-automation-appliance-FQDN

  2. Fare clic su gestione dell'appliance vRealize Automation

    Per aprire l'interfaccia di gestione dell'appliance vRealize Automation, è inoltre possibile utilizzare il seguente URL: https://vrealize-automation-appliance-FQDN:5480

  3. Accedere.

  • Nome utente: root

  • Password: la password immessa durante la distribuzione dell'appliance vRealize Automation.

Tabella 4. Client vRealize Orchestrator

Scopo

Accesso

Credenziali necessarie

È possibile utilizzare il client vRealize Orchestrator per eseguire le attività seguenti.

  • Sviluppare azioni.

  • Sviluppare workflow.

  • Gestire criteri

  • Installare pacchetti.

  • Gestire autorizzazioni di utenti e gruppi di utenti.

  • Applicare tag a oggetti URI.

  • Visualizzare l'inventario.

  1. Avviare un browser e aprire la pagina iniziale di vRealize Automation utilizzando il nome di dominio completo dell'appliance virtuale:

    https://vrealize-automation-appliance-FQDN

  2. Per scaricare il file client.jnlp nel computer locale, fare clic su Client di vRealize Orchestrator.

  3. Fare clic con il pulsante destro del mouse sul file client.jnlp e scegliere Avvia.

  4. Nella finestra di dialogo in cui viene chiesto se si desidera continuare, fare clic su Continua.

  5. Accedere.

È necessario essere un utente con ruolo di amministratore di sistema o far parte del gruppo vcoadmins configurato nelle impostazioni del provider di autenticazione di vRealize Orchestrator Control Center.

Tabella 5. vRealize Orchestrator Control Center

Scopo

Accesso

Credenziali necessarie

È possibile utilizzare vRealize Orchestrator Control Center per modificare la configurazione dell'istanza di vRealize Orchestrator predefinita incorporata in vRealize Automation.

  1. Avviare un browser e aprire la pagina iniziale dell'appliance vRealize Automation utilizzando il nome di dominio completo dell'appliance virtuale:

    https://vrealize-automation-appliance-FQDN

  2. Fare clic su gestione dell'appliance vRealize Automation

    Per aprire l'interfaccia di gestione dell'appliance vRealize Automation, è inoltre possibile utilizzare il seguente URL: https://vrealize-automation-appliance-FQDN:5480

  3. Accedere.

  4. Fare clic su vRA > Orchestrator.

  5. Selezionare Interfaccia utente di Orchestrator.

  6. Fare clic su Avvia.

  7. Fare clic sull'URL dell'interfaccia utente di Orchestrator.

  8. Accedere.

Nome utente

  • Se non è configurata l'autenticazione basata sul ruolo, inserire root.

  • Immettere il nome utente di vRealize Automation se è configurato per l'autenticazione basata sul ruolo.

Password

  • Inserire la password immessa durante la distribuzione dell'appliance vRealize Automation se non è configurata l'autenticazione basata sul ruolo.

  • Inserire la password relativa al proprio nome utente se è configurato per l'autenticazione basata sul ruolo.

Tabella 6. Prompt dei comandi di Linux

Scopo

Accesso

Credenziali necessarie

È possibile utilizzare il prompt dei comandi di Linux in un host, ad esempio nell'host dell'appliance vRealize Automation, per eseguire le attività seguenti.

  • Avviare o arrestare servizi

  • Modificare file di configurazione

  • Eseguire comandi

  • Recuperare dati

  1. Nell'host dell'appliance vRealize Automation, aprire un prompt dei comandi.

    Un modo per aprire il prompt dei comandi nel computer locale consiste nell'avviare una sessione nell'host utilizzando un'applicazione come PuTTY.

  2. Accedere.

  • Nome utente: root

  • Password: la password creata durante la distribuzione dell'appliance vRealize Automation.

Tabella 7. Prompt dei comandi di Windows

Scopo

Accesso

Credenziali necessarie

È possibile utilizzare il prompt dei comandi di Windows in un host, ad esempio l'host IaaS, per eseguire script.

  1. Nell'host IaaS, accedere a Windows.

    Un modo per effettuare l'accesso dal computer locale consiste nell'avviare una sessione desktop remota.

  2. Aprire il prompt dei comandi di Windows.

    Un modo per aprire il prompt dei comandi consiste nel fare clic con il pulsante destro del mouse sull'icona Start nell'host e selezionare Prompt dei comandi o Prompt dei comandi (amministratore).

  • Nome utente: l'utente con privilegi amministrativi.

  • Password: la password dell'utente.