Una volta aggiornati i componenti del server IaaS, è necessario ripristinare l'accesso a vRealize Orchestrator.

Quando si aggiorna vRealize Automation, è necessario eseguire questa procedura per accogliere la nuova funzionalità di controllo degli accessi in base al ruolo. Questa procedura è stata scritta per un ambiente ad alta disponibilità.

Prerequisiti

Creare uno snapshot dell'ambiente di vRealize Automation.

Procedura

  1. Accedere come root all'interfaccia di gestione dell'appliance vRealize Automation.

    https://vrealize-automation-appliance-FQDN:5480

  2. Selezionare Cluster.
  3. Identificare i nodi master e replica.
  4. Su ogni nodo di replica, aprire una sessione SSH, accedere come amministratore ed eseguire questo comando:

    service vco-server stop && service vco-configurator stop

  5. Nel nodo master, aprire una sessione SSH, accedere come amministratore ed eseguire questo comando:

    rm /etc/vco/app-server/vco-registration-id

  6. Sul nodo master, passare alla directory /etc/vco/app-server/.
  7. Aprire il file sso.properties.
  8. Se il nome della proprietà com.vmware.o11n.sso.admin.group.name contiene spazi o qualsiasi altro carattere correlato alla Bash che può essere accettato come carattere speciale in un comando Bash come ad esempio un apostrofo (') o un segno di dollaro ($), completare questa procedura.
    1. Copiare la riga con la proprietà com.vmware.o11n.sso.admin.group.name e immettere AdminGroup come valore.
    2. Aggiungere # all'inizio della riga originale contenente la proprietà com.vmware.o11n.sso.admin.group.name per impostare la riga come commento.
    3. Salvare e chiudere il file sso.properties.
  9. Eseguire il comando seguente:

    vcac-vami vco-service-reconfigure

  10. Aprire il file sso.properties. Se il file è cambiato, procedere come segue.
    1. Rimuovere l'asterisco # dall'inizio della riga originale contenente la proprietà com.vmware.o11n.sso.admin.group.name per rimuovere il commento dalla riga.
    2. Rimuovere la copia della riga con la proprietà com.vmware.o11n.sso.admin.group.name.
    3. Salvare e chiudere il file sso.properties.
  11. Per riavviare il servizio vco-server, eseguire il comando seguente:

    service vco-server restart

  12. Per riavviare il servizio vco-configurator, eseguire il comando seguente:

    service vco-configurator restart

  13. Nell'interfaccia di gestione dell'appliance vRealize Automation, fare clic su Servizi e attendere fino a quando per tutti i servizi nel nodo master non viene visualizzato lo stato REGISTRATO.
  14. Quando tutti i servizi sono registrati, unire i nodi replica di vRealize Automation al cluster vRealize Automation per sincronizzare la configurazione di vRealize Orchestrator.

Operazioni successive

Migrazione di un'istanza di vRealize Orchestrator esterna dopo l'aggiornamento di vRealize Automation.