Per registrare le informazioni necessarie per la migrazione dagli ambienti di origine e di destinazione, fare riferimento alle tabelle riportate di seguito.

Esempio

Tabella 1. Appliance vRealize Automation di origine

Opzione

Descrizione

Valore

Nome host

Accedere alla gestione dell'appliance vRealize Automation di origine. Individuare il nome host nella scheda Sistema. Il nome host deve corrispondere a un nome di dominio completo (FQDN).

Nome utente radice

root

Password root

Password root immessa durante la distribuzione dell’appliance Appliance vRealize Automation di origine.

Posizione pacchetto migrazione

Percorso di una directory esistente nell'appliance vRealize Automation 6.2.x o 7.x di origine in cui viene creato il pacchetto di migrazione. La directory deve avere uno spazio libero disponibile pari a due volte la dimensione del database di vRealize Automation. La posizione predefinita è /storage.

Tabella 2. Appliance vRealize Automation target

Opzione

Descrizione

Valore

Nome utente radice

root

Password root

La password root immessa durante la distribuzione dell'appliance vRealize Automation di destinazione.

Tenant predefinito

vsphere.local

Nome utente amministratore

administrator

Password amministratore

Password dell'utente administrator@vsphere.local immessa durante la distribuzione dell'ambiente vRealize Automation target.

Tabella 3. Database IaaS target

Opzione

Descrizione

Valore

Server di database

Posizione dell'istanza di Microsoft SQL Server in cui si trova il database clonato. Se si utilizza un'istanza denominata e una porta non predefinita, specificarle nel formato SERVER,PORT\INSTANCE-NAME.

Nome database clonato

Il nome del database Microsoft SQL IaaS di origine di vRealize Automation 6.2.x/7.x clonato per la migrazione.

Modalità di autenticazione

Selezionare Windows o SQL Server. Se si seleziona SQL Server, è necessario immettere un nome di accesso e una password.

Nome login

Nome di accesso per l'utente dell'istanza di SQL Server che dispone del ruolo db_owner per il database Microsoft SQL IaaS clonato.

Password

Password dell'utente di SQL Server.

Chiave di crittografia originale

La chiave di crittografia originale recuperata dall'ambiente di origine. Vedere Ottenere la chiave di crittografia dell'ambiente vRealize Automation di origine.

Nuova passphrase

Serie di parole utilizzate per generare una nuova chiave di crittografia. Questa passphrase viene utilizzata durante ogni installazione di un nuovo componente IaaS nell'ambiente vRealize Automation target.

Operazioni successive

Ottenere la chiave di crittografia dell'ambiente vRealize Automation di origine.