Quando si gestisce un ambiente o una rete può essere necessario assegnare un nome host diverso a un'appliance vRealize Automation.

Importante:

L'operazione di ridenominazione porta vRealize Automation offline per alcuni minuti.

La stessa procedura è applicabile alle appliance vRealize Automation autonome, master e replica.

Procedura

  1. In DNS, creare un record aggiuntivo con il nuovo nome host del nodo.

    Non rimuovere ancora il record DNS esistente contenente il nome host precedente.

  2. Attendere che abbiano luogo la replica del DNS e la distribuzione per zone.
  3. Accedere come utente root alla riga di comando dell'appliance vRealize Automation.
  4. Eseguire il comando seguente.

    vcac-config hostname-change --host new-hostname --certificate certificate-file-name

    Un file del certificato è facoltativo, a meno che il vecchio nome host dell'appliance non sia stato utilizzato in un certificato. In tal caso, fornire un certificato aggiornato con il nuovo nome host.

    Quando si specifica un file del certificato, il comando di ridenominazione importa anche il certificato e restituisce l'ID del certificato.

    Un file del certificato deve avere lo stesso formato dell'output di testo del comando API /config/ssl/generate-certificate e contenere il nuovo nome DNS nel campo SAN.

  5. Attendere per almeno 15 minuti il completamento del processo di ridenominazione. Dopo le azioni del comando che richiedono qualche minuto, sono necessari diversi altri minuti per la ri-registrazione del servizio.
  6. Se il vecchio nome host dell'appliancee è stato utilizzato con un bilanciamento del carico in un ambiente HA, controllare e riconfigurare il bilanciamento del carico con il nuovo nome.
  7. In DNS, rimuovere il record DNS esistente contenente il nome host precedente.

Risultati

Se si verificano problemi durante la modifica di un nome host, provare le procedure distinte riportate nella documentazione di vRealize Automation 7.3.