È possibile specificare un endpoint vRealize Orchestrator specifico da utilizzare con un blueprint.

Quando IaaS esegue un workflow di vRealize Orchestrator per qualsiasi macchina il cui provisioning viene eseguito da questo blueprint, utilizza sempre un endpoint associato. Se l'endpoint non è raggiungibile, il workflow non viene eseguito correttamente.

Prerequisiti

Accedere a vRealize Automation come architetto dell'infrastruttura.

Procedura

  1. Scegliere Progettazione > Blueprint.
  2. Creare un blueprint o modificarne uno esistente.

    Se si sta modificando un blueprint esistente, l'endpoint vRealize Orchestrator specificato si applica solo alle nuove macchine il cui provisioning viene eseguito dal blueprint aggiornato. Le macchine esistenti il cui provisioning viene eseguito dal blueprint continuano a utilizzare l'endpoint con priorità più alta a meno che non si aggiunga manualmente questa proprietà alla macchina.

  3. Fare clic sull'icona Proprietà Blueprint ().
  4. Fare clic sulla scheda Proprietà.
    1. Fare clic su Proprietà personalizzata > Nuova.
    2. Digitare VMware.VCenterOrchestrator.EndpointName nella casella di testo Nome.
      Per il nome della proprietà viene fatta distinzione tra lettere maiuscole e minuscole.
    3. Fare clic su OK per salvare la proprietà.
  5. Fare clic su OK.