È possibile trascinare un componente di bilanciamento del carico su richiesta NSX-T nella tela di progettazione e configurarne le impostazioni per l'uso con componenti contenitore e componenti macchina vSphere nel blueprint.

Il bilanciamento del carico di NSX-T distribuisce equamente le richieste di servizio in entrata tra più server. In questo modo, la distribuzione del carico avviene in modo trasparente per gli utenti. Il bilanciamento del carico consente di ottenere un utilizzo ottimale delle risorse, ottimizzando la velocità, riducendo al minimo i tempi di risposta ed evitando i sovraccarichi.

È possibile mappare un indirizzo IP virtuale ad un set di server pool per il bilanciamento del carico. Il bilanciamento del carico accetta richieste TCP, UDP, HTTP o HTTPS sull'indirizzo IP virtuale e sceglie il membro del pool da utilizzare. Un bilanciamento del carico è collegato ad un router logico di livello 1.

A seconda delle esigenze dell'ambiente in uso, è possibile scalare le prestazioni del bilanciamento del carico aumentando il numero di server virtuali e dei membri pool esistenti per gestire carichi di traffico di rete elevati.

Per informazioni sulla creazione di bilanciamenti del carico di NSX-T per definire il comportamento del traffico di rete, vedere Bilanciamento del carico logico e Configurazione di componenti del bilanciamento del carico nella guida di amministrazione di NSX-T nella documentazione del prodotto NSX-T.