Se non è disponibile una configurazione di rete adatta, è possibile crearne una nuova in vRealize Automation.

Prerequisiti

  • Verificare di disporre dei ruoli di amministratore dei contenitori, architetto dei contenitori o amministratore IaaS.
  • Verificare che risulti configurato e disponibile almeno un host per la configurazione di rete dei contenitori.

Procedura

  1. Accedere a vRealize Automation.
  2. Fare clic sulla scheda Contenitori.
  3. Selezionare Distribuzioni > Reti nel riquadro a sinistra.
    Nel pannello principale sono visualizzate le configurazioni di rete esistenti per le quali è possibile eseguire il provisioning nell'ambito della distribuzione dei contenitori. Le configurazioni di rete includono sia quelle raccolte dagli host Docker aggiunti sia quelle create in vRealize Automation. Le icone che rappresentano le configurazioni di rete visualizzano i driver di rete e IPAM, le informazioni su subnet, gateway e intervallo IP, nonché il numero di contenitori che utilizzano la configurazione di rete e il numero di host.
  4. Fare clic su +Rete.
  5. Immettere il nome per la rete.
    Una volta completata la creazione della nuova configurazione, un identificatore univoco verrà aggiunto al valore del nome.
  6. (Facoltativo) Per aggiungere impostazioni di configurazione più dettagliate, selezionare la casella di controllo Avanzate.
    Nel pannello Aggiungi rete vengono visualizzate ulteriori impostazioni di configurazione della rete.
  7. Configurare le impostazioni avanzate di configurazione della rete.
    Opzione Descrizione
    Configurazione IPAM
    Subnet
    Specificare indirizzi di subnet e gateway che siano univoci all'interno di questa configurazione di rete e che non si sovrappongano a quelli di altre reti nello stesso host del contenitore.
    Proprietà personalizzate

    Se si desidera, è possibile specificare proprietà personalizzate per la nuova configurazione di rete.

    containers.ipam.driver

    Riservata all'utilizzo esclusivo con i contenitori. Specifica il driver IPAM da utilizzare quando si aggiunge un componente di rete di Contenitori a un blueprint. I valori supportati dipendono dai driver installati nell'ambiente host del contenitore in cui vengono utilizzati. Ad esempio, un valore supportato potrebbe essere infoblox o calico, a seconda dei plug-in IPAM installati nell'host del contenitore.

    Al nome e al valore di questa proprietà si applica la distinzione fra maiuscole e minuscole. Il valore della proprietà non viene convalidato al momento dell'immissione. Se il driver specificato non esiste nell'host del contenitore al momento del provisioning, viene restituito un messaggio di errore e il provisioning non riesce.

    containers.network.driver

    Riservata all'utilizzo esclusivo con i contenitori. Specifica il driver di rete da utilizzare quando si aggiunge un componente di rete di Contenitori a un blueprint. I valori supportati dipendono dai driver installati nell'ambiente host del contenitore in cui vengono utilizzati. Per impostazione predefinita, i driver di rete forniti con Docker includono bridge, overlay e macvlan, mentre i driver di rete forniti con VCH (Virtual Container Host) includono il driver bridge. È possibile che siano disponibili anche driver di rete di terze parti, ad esempio weave e calico, a seconda dei plug-in di rete installati nell'host del contenitore.

    Al nome e al valore di questa proprietà si applica la distinzione fra maiuscole e minuscole. Il valore della proprietà non viene convalidato al momento dell'immissione. Se il driver specificato non esiste nell'host del contenitore al momento del provisioning, viene restituito un messaggio di errore e il provisioning non riesce.

    Nota: Se si crea la rete senza configurare le opzioni avanzate, vRealize Automation fornirà i valori di tali impostazioni automaticamente.
  8. Dal menu a discesa selezionare l'host al quale si desidera connettere la rete.
  9. Fare clic su Crea.