I certificati di Appliance vRealize Automation non attendibili devono essere importati manualmente nei browser dei client per supportare VMware Remote Console sui client con provisioning eseguito su vSphere.

Per informazioni sulle versioni supportate di Chrome, vedere Matrice di supporto di vRealize Automation nella documentazione del prodotto vRealize Automation.

Nota: se vRealize Automation è configurato con un certificato SSL attendibile per l'ambiente, VMware Remote Console non richiede alcuna configurazione aggiuntiva sui browser dei client.

In Windows, Chrome e Internet Explorer utilizzano lo stesso archivio di certificati. Questo significa che i certificati attendibili in Internet Explorer sono attendibili anche in Chrome. Per far sì che Chrome consideri attendibili i certificati, importarli tramite Internet Explorer. Per informazioni su questa procedura, vedere Configurazione di Internet Explorer in modo che consideri attendibile i certificati di vRealize Automation.

Terminata la procedura, riavviare Chrome.

Per rendere attendibile un certificato in modo permanente sul sistema operativo Macintosh, scaricare il file del certificato e installare il certificato come attendibile nello strumento di gestione dei certificati utilizzato.

Procedura

  1. Da un browser Chrome, accedere a Appliance vRealize Automation.
  2. Fare clic sull'icona Visualizza informazioni sul sito accanto alla barra degli indirizzi del browser e fare clic sull'icona Certificato per visualizzare le informazioni sul certificato.
  3. Salvare il certificato.
  4. Avviare l'applicazione Keychain Access, che si trova in genere nella cartella Utilities della cartella Applications.
  5. Selezionare File > Import Items.
  6. Nella schermata di Keychain Access, selezionare il file del certificato precedentemente salvato.
    Impostare il valore di Destination Key su System.
  7. Fare clic su Open per importare il certificato.
  8. Riavviare il browser.