È possibile utilizzare la funzione Importazioni di massa per importare, aggiornare o migrare le macchine virtuali in vRealize Automation. Importazioni di massa semplifica la gestione di macchine multiple in ambienti multipli.

Importazioni di massa crea un file CSV che contiene dati di macchina virtuale di definizione quali prenotazione, percorso di archiviazione, blueprint, proprietario ed eventuali proprietà personalizzate. Il file CSV viene utilizzato per importare le macchine virtuali nell'ambiente vRealize Automation. Importazioni di massa supporta le seguenti attività amministrative:

  • Importazione di una o più macchine virtuali non gestite, affinché queste possano essere gestite in un ambiente vRealize Automation.
  • Esecuzione di una modifica globale su una proprietà di una macchina virtuale, ad esempio un percorso di storage.
  • Migrazione di una macchina virtuale da un ambiente vRealize Automation a un altro.
Nota: L'importazione di massa è supportata solo per vCloud Director e vSphere. L'impostazione del filtro su un altro tipo di endpoint non genera dati nel file CSV.
È possibile eseguire i comandi della funzione Importazioni di massa utilizzando la console di vRealize Automation o l'interfaccia a riga di comando CloudUtil. Per ulteriori informazioni sull'uso dell'interfaccia a riga di comando CloudUtil, consultare la documentazione di Estensibilità del ciclo di vita.
Nota: L'importazione in blocco delle macchine non esclude i normali passaggi del provisioning. Tutti i workflow esterni esistenti che vengono attivati dal gestore eventi durante il provisioning vengono eseguiti per le macchine importate. È possibile disabilitare temporaneamente i workflow per le macchine importate eseguendo una delle seguenti operazioni:
  • Disabilitare tutte le sottoscrizioni del gestore eventi. Se si disabilitano le sottoscrizioni, è necessario pianificare un'interruzione del servizio per il cluster vRealize Automation perché l'estensibilità non verrà applicata ad alcuna macchina normale il cui provisioning viene eseguito durante questo periodo di tempo.
  • Aggiungere una condizione in modo che le sottoscrizioni evento non vengano attivate quando una macchina viene importata. Per aggiungere questa condizione, passare alla sezione delle sottoscrizioni evento, selezionare la sottoscrizione da disabilitare e aggiungere una proprietà personalizzata VirtualMachine.Imported.ConvergedBlueprint diversa da <ID del blueprint da importare>. Questa condizione non influisce sulle macchine normalmente sottoposte a provisioning, ma viene applicata solo alle macchine importate.

Prerequisiti

  • Accedere a vRealize Automation come amministratore di struttura e manager del gruppo di business.

  • Se si importano macchine virtuali che utilizzano indirizzi IP statici, preparare un pool di indirizzi correttamente configurato.