vRealize Automation supporta reti virtualizzate basate sulla piattaforma NSX. Sono inoltre supportate reti di Contenitori per vRealize Automation integrate.

Per integrare rete e sicurezza NSX con vRealize Automation, è necessario che un amministratore IaaS configuri gli endpoint vSphere e NSX. vRealize Automation supporta NSX for vSphere e NSX-T.

Per informazioni sulla preparazione esterna, vedere Elenco di controllo per la preparazione della configurazione di rete e sicurezza di NSX.

È possibile creare profili di rete da utilizzare per definire le impostazioni di rete nelle prenotazioni e nel blueprint. I profili di rete esterna definiscono le reti fisiche esistenti. Profili di rete instradati e NAT su richiesta possono generare switch logici NSX e impostazioni di routing appropriate per un nuovo percorso di rete.

Le impostazioni dei componenti di rete e sicurezza aggiunte al blueprint derivano dalla configurazione di NSX for vSphere e NSX-T. Per informazioni sulla configurazione di NSX, vedere Administration Guide nella documentazione del prodotto NSX for vSphere o nella documentazione del prodotto NSX-T, a seconda dell'applicazione utilizzata.

Per i componenti macchina di vSphere con NSX associato, utilizzare le impostazioni di rete, sicurezza e bilanciamento del carico nell'interfaccia utente. Per i componenti macchina senza la scheda Rete o Sicurezza, è possibile aggiungere proprietà personalizzate di rete e sicurezza, quali ad esempio VirtualMachine.Network0.Name, alla relativa scheda Proprietà nella tela di progettazione. Le proprietà di rete, sicurezza e bilanciamento del carico di NSX sono applicabili solo alle macchine vSphere.

Se viene specificato un profilo di rete in una prenotazione e un blueprint, i valori del blueprint hanno la precedenza.

In base alla risorsa di elaborazione, è possibile selezionare una zona di trasporto che identifichi un endpoint vSphere. Una zona di trasporto definisce gli host e i cluster che possono essere associati agli switch logici creati all'interno della zona. Una zona di trasporto può abbracciare più cluster vSphere. Il blueprint e le prenotazioni utilizzate nel provisioning devono avere la stessa impostazione della zona di trasporto. Le zone di trasporto sono definite negli ambienti NSX.

È possibile configurare le impostazioni di sicurezza specificando le informazioni in una prenotazione, in un blueprint o in uno script dell'agente guest. Se le macchine richiedono un agente guest, aggiungere una regola di sicurezza alla prenotazione o al blueprint.

È inoltre possibile aggiungere un componente di rete Contenitori a un blueprint.

Per informazioni correlate alla configurazione di rete e sicurezza per NSX-T in vRealize Automation, vedere il blog VMware Networking e sicurezza dell’applicazione con vRealize Automation e NSX-T.