Se una distribuzione blueprint non riuscita include un workflow vRealize Orchestrator, è possibile utilizzare l’ID del token per risolvere eventuali problemi con il workflow. L’ID del token consente di individuare i registri in vRealize Orchestrator.

Soluzione

  1. Individuare l’ID del token per il workflow non riuscito.
    1. In vRealize Automation, fare clic sulla scheda Distribuzioni e individuare la distribuzione o l'azione.
    2. Fare clic sul nome della distribuzione.
      La richiesta può essere una distribuzione o un’azione.
    3. Fare clic su scheda Cronologia e quindi sulla scheda Richiesta input.
      Se il blueprint si basa su un workflow vRealize Orchestrator, il titolo della pagina è Dettagli esecuzione workflow vRealize Orchestrator.
    4. Individuare l’ID del token e copiarlo negli Appunti o in un file di testo.
      Ad esempio, ff8080815a685352015a6c8d450801ee.
  2. Individuare i registri del workflow in vRealize Orchestrator utilizzando il Centro di controllo
    1. Immettere l’URL di base per vRealize Automation nella casella di ricerca di un browser.
      Viene visualizzata la pagina dell’appliance VMware vRealize Automation .
    2. Fare clic su vRealize Orchestrator Control Center.
    3. Accedere come utente con privilegi root.
    4. Fare clic su Analizza workflow.
    5. Fare clic su Workflow completati.
    6. Incollare il token del workflow nella casella di testo ID token.
      Viene visualizzato l’elenco corrispondente all’ID del token.
    7. Fare clic sulla riga e analizzare i registri per individuare la causa dell'errore.