È possibile importare impostazioni da un OVF per creare uno o più set di valori per un profilo componente immagine da utilizzare in un blueprint di vRealize Automation parametrizzato.

Dopo aver importato le definizioni dei set di valori per il profilo componente Image, è possibile aggiungere uno o più set di valori al profilo componente per un componente macchina vSphere in un blueprint. Quando un utente richiede un elemento del catalogo, può selezionare un elemento Image disponibile ed effettuare la distribuzione utilizzando i parametri definiti nel set di valori dell'immagine.

Quando si importa il file OVF, le proprietà e i valori configurabili dall'utente presenti nell'OVF non vengono importati come proprietà personalizzate nel set di valori. Se si desidera utilizzare le nuove proprietà personalizzate dell'OVF importato in relazione al set di valori dell'immagine, è necessario definire manualmente le nuove proprietà personalizzate nel componente macchina vSphere o nel blueprint complessivo. Le proprietà personalizzate create nel blueprint parametrizzato devono essere applicabili al set di valori per ogni immagine del profilo componente.
Nota: Le proprietà personalizzate dell'OVF per vRealize Automation non sono applicabili alle proprietà personalizzate dell'OVF per vSphere. È consigliabile creare un set di valori dell'immagine per vRealize Automation e un set di valori dell'immagine per vSphere.

Per ulteriori informazioni sull'utilizzo dei profili componente per la parametrizzazione del blueprint, vedere Aspetti da conoscere e utilizzo della parametrizzazione dei blueprint.

Prerequisiti

  • Accedere a vRealize Automation come amministratore con diritti di accesso di amministratore tenant e amministratore IaaS.

Procedura

  1. Selezionare Amministrazione > Dizionario proprietà > Profili componente.

    Profili componente immagine e dimensione.
  2. Fare clic su Immagine nella colonna Nome.

    Vengono visualizzate le informazioni relative alla proprietà del componente immagine fornita.

  3. Fare clic sulla scheda Set di valori.
  4. Per definire un nuovo set di valori, fare clic su Nuovo e configurare le impostazioni di Image.
    1. Inserire un valore nel campo Nome visualizzato da accodare al delimitatore ValueSet, ad esempio ProdOVF.
    2. Accettare il valore predefinito presente nella casella di testo Nome o inserire un nome personalizzato.
    3. Inserire una descrizione, come ad esempio Impostazioni build per scenario di clonazione A nella casella di testo Descrizione.
    4. Selezionare Attivo o Inattivo nel menu a discesa Stato.
      Selezionare Attivo per consentire la visibilità del set di valori nel modulo di richiesta di provisioning del catalogo.
    5. Selezionare l'azione Crea.
    6. Selezionare Server o Desktop come tipo di blueprint.
    7. Selezionare il workflow di provisioning ImportOvfWorkflow.
    8. Immettere il percorso dell'URL dell'OVF nel formato https://server/folder/name.ovf o name.ova.
    9. Se si abilita l'autenticazione nel server che ospita il file OVF, immettere le credenziali dell'utente di cui eseguire l'autenticazione.
    10. Se il file OVF è ospitato su un sito Web ed è stato creato un endpoint Proxy da utilizzare per l'accesso al sito Web, scegliere Usa proxy e selezionare l'endpoint Proxy disponibile.
  5. Fare clic su Salva.
  6. Terminata la definizione delle impostazioni, fare clic su Fine.

Operazioni successive

Dopo aver creato l'immagine e importato il file OVF per definire il set di valori dell'immagine, è possibile aggiungere l'immagine a un componente macchina vSphere in un blueprint.