È possibile utilizzare un OVF per definire le proprietà della macchina vSphere e le impostazioni hardware che in genere vengono definite nelle pagine di configurazione del blueprint in vRealize Automation o tramite programmazione utilizzando le API REST di vRealize Automation o vRealize CloudClient.

È inoltre possibile importare le impostazioni da un OVF per definire un set di valori per il profilo di un componente immagine. I blueprint parametrizzati utilizzano i tipi di profili componente immagine e dimensione.

OVF è uno standard open source per la creazione di pacchetti e la distribuzione di applicazioni software per macchine virtuali.

Il provisioning di OVF è simile alla clonazione, ad eccezione del fatto che la macchina di origine è un modello OVF ospitato su un server o un sito Web anziché un modello di macchina virtuale ospitato in vCenter.

Un file OVF viene in genere utilizzato per descrivere una singola macchina virtuale o appliance virtuale. Il file può contenere informazioni sul formato di un file di immagine del disco virtuale e una descrizione dell'hardware virtuale da emulare per eseguire il sistema operativo o l'applicazione contenuti nell'immagine del disco. Un file OVA è un pacchetto di appliance virtuale che contiene i file utilizzati per descrivere una macchina virtuale, tra cui un file descrittore OVF, file manifesto e di certificato facoltativi e altri file correlati.

L'opzione di provisioning ImportOvfWorkflow è disponibile in un componente macchina vSphere quando si definisce un blueprint. È disponibile inoltre quando si definisce un set di valori per il profilo di un componente immagine nel dizionario di proprietà.

È possibile aggiungere impostazioni di configurazione del blueprint in un OVF per descrivere i seguenti tipi di informazioni:
  • Allocazioni minime di CPU, memoria e storage.
  • Proprietà personalizzate configurabili dall'utente.
  • Impostazioni del profilo del componente per la parametrizzazione del blueprint.

I file OVF e OVA con più macchine non sono supportati.

Considerazioni essenziali includono le seguenti istruzioni:

  • I file OVF e i pacchetti OVA sono supportati.
  • È supportata l'autenticazione di base mediante nome utente e password per il server HTTP in cui si trova il file OVF o OVA ospitato. L'URL specificato viene convalidato nel blueprint.
  • I dati dei file OVF e OVA non sono raccolti da vCenter Server.
  • Sono supportate le sottoscrizioni EBS.
  • Quando si importano impostazioni OVF configurabili dall'utente nel blueprint, è possibile definire proprietà personalizzate.
  • È possibile aggiungere, modificare o rimuovere impostazioni ottenute da un'importazione OVF quando si richiede il provisioning di una macchina vSphere.
  • È possibile aggiungere, modificare o rimuovere le impostazioni durante la riconfigurazione della macchina.