I collegamenti e i servizi esposti gestiscono la comunicazione fra i servizi contenitore e il bilanciamento del carico fra gli host. In Contenitori, è possibile definire le impostazioni dei collegamenti per i contenitori.

I collegamenti consentono di comunicare tra i vari servizi dell'applicazione. I collegamenti in Contenitori sono simili ai collegamenti di Docker, ma servono per collegare i contenitori agli host. Un collegamento è composto da due parti: un nome di servizio e un alias. Il nome di servizio è il nome del servizio o del modello da richiamare. L'alias è il nome host da utilizzare per comunicare con il servizio.

Ad esempio, se un'applicazione contiene un servizio di database e Web e in quest'ultimo si definisce un collegamento al servizio di database usando un alias di my-db, l'applicazione del servizio Web avvia una connessione TCP a my-db:{PORT_OF_DB}. PORT_OF_DB è la porta alla quale il database fa riferimento, indipendentemente dalla porta pubblica assegnata all'host nelle impostazioni del contenitore. Se MySQL verifica la presenza di aggiornamenti nella porta predefinita 3306 e la porta per l'host del contenitore pubblicata è la 32799, l'applicazione Web accede al database in my-db:3306.

Nota:

Si consiglia di utilizzare reti al posto di collegamenti. Ora i collegamenti sono una funzione legacy di Docker. Presentano tuttavia significative limitazioni per quanto riguarda il collegamento di cluster di contenitori, fra cui quelle elencate di seguito:

  • Il Docker non supporta più collegamenti con lo stesso alias. Si consiglia di consentire a Contenitori per vRealize Automation di generare alias per i collegamenti al posto dell'utente.
  • Non è possibile aggiornare i collegamenti di un contenitore in runtime. Quando si scala un cluster con collegamenti in orizzontale o in verticale, i collegamenti al contenitore dipendenti non verranno aggiornati.

Prerequisiti

  • Verificare che l'opzione Contenitori per vRealize Automation sia abilitata nella distribuzione di vRealize Automation supportata.
  • Verificare di disporre dei privilegi per i ruoli di amministratore dei contenitori o architetto dei contenitori.
  • Verificare che sia presente una rete con bridging per il collegamento dei servizi.
  • Verificare che la porta interna del servizio di destinazione sia stata pubblicata. In caso di comunicazioni incrociate, il servizio può essere mappato a un'altra porta, ma dovrà essere accessibile dall'esterno dell'host.
  • Verificare che gli host del servizio possano accedere reciprocamente l'uno all'altro.

Procedura

  1. Accedere a vRealize Automation.
  2. Fare clic sulla scheda Contenitori.
  3. Selezionare Libreria > Modelli nel riquadro a sinistra.
  4. Modificare il modello o l'immagine.
    Opzione Descrizione
    Per modificare un modello
    1. Fare clic su Modifica nella sezione in alto a destra del modello che si desidera aprire.
    2. Fare clic su Modifica nella sezione in alto a destra del contenitore che si desidera aprire.
    Per modificare un'immagine.

    Fare clic sulla freccia accanto al pulsante Provisioning relativo all'immagine, quindi su Immettere altre informazioni.

  5. Fare clic sulla scheda Di base.
  6. Nella casella di testo Servizi inserire l'elenco di servizi (separati da una virgola) da cui dipende il contenitore.
  7. Nella casella di testo Alias specificare un nome descrittivo del servizio o un elenco di servizi separati da virgola.
  8. Fare clic su Salva.