È possibile aggiungere regole NAT a un componente di rete NAT di tipo One-to-Many in un blueprint quando il componente di rete NAT è associato a un componente della macchina vSphere non di cluster.

È possibile definire regole NAT per qualsiasi protocollo supportato da NSX-T oppure mappare una porta o un intervallo di porte dall'indirizzo IP esterno di un Edge a un indirizzo IP privato nel componente di rete NAT.

È possibile creare regole NAT per un componente di rete NAT di tipo One-to-Many associato a un componente della macchina vSphere non di cluster. Ad esempio, se due macchine sono associate a un componente di rete NAT di tipo One-to-Many nel blueprint, è possibile definire una regola NAT che consente alla porta 443 nell'IP esterno di connettersi alle macchine attraverso la porta 80 nella rete NAT mediante protocollo TCP.

Le regole NAT non sono supportate per il bilanciamento del carico NSX-T o per NSX-T versione 2.2.

È possibile creare un numero qualsiasi di regole NAT ed è possibile controllarne l'ordine di elaborazione.

I seguenti elementi non sono supportati per le regole NAT:

  • NIC non incluse nella rete corrente
  • NIC configurate in modo da ottenere indirizzi IP mediante DHCP
  • Cluster di macchine

Per aggiungere regole NAT a un componente di una rete NAT in un blueprint, vedere Aggiunta di un componente di rete instradata NSX-T o NAT NSX-T su richiesta.