Esistono diversi metodi per aggiungere una macchina Linux a un dominio Active Directory di Windows quando si esegue il provisioning della macchina.

  • Se si esegue il provisioning tramite clonazione, è necessario utilizzare una specifica di personalizzazione (per il provisioning di una macchina vSphere) o includere il profilo di un sistema operativo guest con un modello SCVMM. Quando si esegue il provisioning della macchina, viene aggiunta al dominio specificato.
  • Se non si esegue il provisioning tramite clonazione, è possibile utilizzare l'impostazione del suffisso DNS nel profilo di rete associato del blueprint per identificare il dominio. Tuttavia, per il provisioning del clone Windows con l'assegnazione di un indirizzo IP statico, è necessario utilizzare una specifica di personalizzazione di vSphere.
  • Se si utilizza una specifica di personalizzazione di vSphere, quando viene eseguito il provisioning delle macchine, vengono aggiunte al dominio identificato nella specifica di personalizzazione e non al dominio specificato come suffisso DNS nel profilo di rete associato del blueprint.

Le specifiche di personalizzazione di vSphere sono oggetti di vSphere che contengono un set di condizioni predefinito per le impostazioni dei sistemi operativi guest Windows e Linux. È possibile aggiungere un nome della specifica di personalizzazione al blueprint di vRealize Automation utilizzando l'impostazione Specifica personalizzazione nella scheda Informazioni build della macchina.

Per informazioni sulla creazione di specifiche di personalizzazione in vSphere, vedere gli argomenti relativi alle specifiche di personalizzazione nella documentazione del prodotto di vSphere, ad esempio Creazione e gestione delle specifiche di personalizzazione.