Con vRealize Automation Cloud Assembly, è possibile creare azioni di estendibilità per l'utilizzo nelle sottoscrizioni di estendibilità.

Le azioni di estendibilità sono metodi estremamente personalizzabili, leggeri e flessibili per estendere i cicli di vita delle applicazioni utilizzando codice di script e modelli di azione definiti dall'utente. I modelli di azione contengono parametri predefiniti che consentono di configurare le basi dell'azione di estendibilità.

Esistono due metodi per creare un'azione di estendibilità:

I passaggi seguenti descrivono la procedura per la creazione di un'azione di estendibilità che utilizza Amazon Web Services come provider FaaS.

Prerequisiti

  • Appartenenza a un progetto attivo e valido.
  • Ruolo di Amazon Web Services configurato per le funzioni Lambda. Ad esempio AWSLambdaBasicExecutionRole.
  • Ruolo di amministratore del cloud o autorizzazioni iam:PassRole abilitate.

Procedura

  1. Selezionare Estendibilità > Libreria > Azioni.
  2. Fare clic su Nuova Azione.
  3. Immettere un nome per l'azione e selezionare un progetto.
  4. Fare clic su Avanti.
  5. Cercare e selezionare un modello di azione.
    Nota: Per creare un'azione personalizzata senza utilizzare un modello di azione, selezionare Script personalizzato.
    Verranno visualizzati nuovi parametri configurabili.
  6. Selezionare Scrivi script o Importa pacchetto.
  7. Selezionare il runtime dell'azione.
  8. Immettere un nome in Funzione principale per il punto di ingresso dell'azione.
    Nota: Per le azioni importate da un pacchetto ZIP, la funzione principale deve includere anche il nome del file di script che contiene il punto di ingresso. Ad esempio, se il file di script principale è denominato main.py e il punto di ingresso è handler (context, inputs), il nome della funzione principale deve essere main.handler.
  9. Definire i parametri Input e Output dell'azione.
  10. (Facoltativo) Aggiungere le dipendenze delle applicazioni all'azione.
    Nota: Per gli script di PowerShell, è possibile definire le dipendenze delle applicazioni in modo che vengano risolte nel repository del repository PowerShell Gallery. Per definire le dipendenze delle applicazioni in modo che siano risolvibili dal repository pubblico, utilizzare il formato seguente:
    @{
                    Name = 'Version'
     }
     
     e.g.
     
    @{
        Pester = '4.3.1'
    }
    
    Nota: Per le azioni importate da un pacchetto ZIP, le dipendenze delle applicazioni vengono aggiunte automaticamente.
  11. Per definire i limiti di timeout e memoria, attivare l'opzione Imposta timeout e limiti personalizzati.
  12. Per eseguire il test dell'azione, fare clic su Salva e quindi su Test.

Operazioni successive

Dopo aver creato e verificato l'azione di estendibilità, è possibile assegnarla a una sottoscrizione.
Nota: Le sottoscrizioni di estendibilità utilizzano l'ultima versione rilasciata di un'azione di estendibilità. Dopo aver creato una nuova versione di un'azione, fare clic su Versioni nella parte superiore destra nella finestra dell'editor. Per rilasciare la versione dell'azione che si desidera utilizzare nella sottoscrizione, fare clic su Rilascia.