vRealize Automation può utilizzare vRealize Operations Manager per eseguire il posizionamento avanzato dei carichi di lavoro, fornire metriche relative all'integrità della distribuzione e macchine virtuali e visualizzare i prezzi.

Numero e tipo di integrazioni

L'integrazione tra i due prodotti dev'essere da locale a locale, non una combinazione di locale e cloud.

È possibile integrare un'istanza di vRealize Automation con più istanze di vRealize Operations Manager, ma un'istanza di vRealize Operations Manager può essere connessa solo a un'istanza di vRealize Automation.

Non è possibile connettere un cluster di vRealize Operations Manager aggregato a vRealize Automation.

Requisiti di base per l'integrazione

Per eseguire l'integrazione con vRealize Operations Manager, passare a Infrastruttura > Connessioni > Integrazioni. Per aggiungere l'integrazione, sono necessari l'URL di vRealize Operations Manager e le credenziali dell'account di accesso descritti nella sezione successiva. Inoltre, vRealize Automation e vRealize Operations Manager devono gestire lo stesso endpoint vSphere.

Account di accesso per l'integrazione

In vRealize Operations Manager, è necessario un account di accesso vRealize Operations Manager locale o non locale per l'integrazione di da utilizzare. L'account richiede privilegi di sola lettura per l'istanza dell'adattatore di vCenter per l'endpoint vSphere. Si noti che potrebbe essere necessario importare un account non locale in vRealize Operations Manager, con il relativo ruolo di sola lettura assegnato. Per l'integrazione, il formato del nome utente per l'accesso di un account non locale è username@domain@authenticated-source, ad esempio jdoe@company.com@workspaceone. Le origini autenticate vengono definite durante la configurazione iniziale del server di vRealize Operations Manager.

Per dettagli, vedere le seguenti sezioni. Per informazioni sui prezzi, vedere Come utilizzare le schede dei prezzi.