vRealize Automation Cloud Assembly supporta l'integrazione con varie caratteristiche dei repository Git, consentendo in tal modo di gestire VMware Cloud Templates e gli script di azione nell'ambito del controllo dell'origine. Questa funzionalità facilita il controllo e la responsabilità relativa ai processi correlati alla distribuzione.

vRealize Automation Cloud Assembly supporta diverse caratteristiche dell'integrazione Git, come descritto nell'elenco seguente. Ognuna di queste opzioni è un'integrazione separata.

  • Cloud GitHub, GitHub Enterprise locale
  • Cloud GitLab, GitLab Enterprise locale
  • BitBucket locale

È necessario disporre di un repository Git locale appropriato configurato con l'accesso per tutti gli utenti designati per configurare l'integrazione di Git con vRealize Automation Cloud Assembly. È inoltre necessario salvare i modelli cloud in una struttura specifica affinché vengano rilevati da Git. Per creare un'integrazione con GitLab o GitHub, selezionare Infrastruttura > Connessioni > Integrazioni in vRealize Automation Cloud Assembly e quindi effettuare la selezione appropriata. Sono necessari l'URL e il token del repository di destinazione.

Quando l'integrazione di Git è configurata con un repository esistente, tutti i modelli cloud associati ai progetti selezionati diventano disponibili per gli utenti qualificati. È possibile utilizzare questi modelli con una distribuzione esistente o come base di una nuova distribuzione. Quando si aggiunge un progetto, è necessario selezionare alcune proprietà relative a luogo e modalità di archiviazione in Git.

È possibile salvare le azioni in un repository Git direttamente da vRealize Automation Cloud Assembly. È possibile creare le versioni degli script di azione direttamente in Git oppure in vRealize Automation Cloud Assembly. Se si crea una versione di un'azione in vRealize Automation Cloud Assembly, viene salvata automaticamente in Git come versione. I modelli cloud sono un po' più complessi, perché non è possibile aggiungerli direttamente a un'integrazione Git da vRealize Automation Cloud Assembly. È necessario salvarli direttamente in un'istanza di Git ed è quindi possibile recuperarli da Git quando si utilizza la pagina di gestione dei modelli cloud in vRealize Automation Cloud Assembly.

Prima di iniziare

È necessario creare e salvare i modelli cloud in una struttura specifica affinché vengano rilevati da GitLab o GitHub.

  • Configurare e archiviare correttamente i modelli cloud da integrare con GitLab. Solo i modelli validi vengono importati in GitLab.
    • Creare una o più cartelle designate per i modelli cloud.
    • Tutti i modelli cloud devono essere archiviati in file blueprint.yaml.
    • Assicurarsi che la parte superiore dei modelli includa le proprietà name: e version:.
  • Estrarre una chiave API per il repository applicabile. Nell'account Git, selezionare l'accesso nell'angolo superiore destro e passare al menu Impostazioni. Selezionare Token di accesso, quindi assegnare un nome al token e impostare una data di scadenza. Quindi, selezionare l'API e creare il token. Copiare il valore risultante e salvarlo.

Per tutti i modelli cloud utilizzati con l'integrazione di Git, è necessario attenersi alle seguenti linee guida.

  • Ogni modello cloud deve risiedere in una cartella separata.
  • Tutti i modelli cloud devono essere denominati blueprint.yaml.
  • Tutti i file YAML del modello cloud devono utilizzare i campi name e version.
  • Vengono importati solo i modelli cloud validi.
  • Se si aggiorna la bozza di un modello cloud importata da Git e il suo contenuto è diverso da quello della versione superiore, la bozza non verrà aggiornata nelle sincronizzazioni successive e verrà creata una nuova versione. Se si desidera aggiornare un modello e consentire anche ulteriori sincronizzazioni da Git, è necessario creare una nuova versione dopo le modifiche finali.