Coloro che non conoscono vRealize Automation o desiderano solo usufruire di un corso di aggiornamento troveranno in questo tutorial una guida per l'intero processo di configurazione di vRealize Automation Cloud Assembly. È possibile aggiungere endpoint di account cloud vSphere, definire l'infrastruttura, aggiungere utenti ai progetti e quindi progettare e distribuire un carico di lavoro utilizzando VMware Cloud Templates in base ai tipi di risorse di vSphere, imparando il processo man mano che la procedura avanza.

Sebbene questo tutorial copra solo gli aspetti iniziali, grazie a esso si potrà fornire automazione self-service e sviluppo iterativo operanti in più cloud pubblici e privati. Questo tutorial si concentra su VMware vCenter Server e NSX-T. Dopo aver completato questo workflow, sarà possibile applicare ciò che si è appreso per aggiungere altri tipi di account cloud e fornire modelli cloud più sofisticati.

Nel corso dei diversi passaggi saranno forniti esempi di dati. Sostituire gli esempi con i valori validi per l'ambiente in uso.

È possibile eseguire tutti i passaggi descritti in questo tutorial in vRealize Automation Cloud Assembly.

Questo processo di configurazione è alla base dell'esperienza di sviluppo con Cloud Assembly. Quando si crea l'infrastruttura e si maturano le competenze nello sviluppo dei modelli cloud, questo workflow sarà ripetuto ed esteso.

Prima di iniziare

  • Verificare di disporre del ruolo di Amministratore di Cloud Assembly. Vedere Ruoli utente di organizzazione e servizio in vRealize Automation.
  • Se non sono state utilizzate le procedure guidate di VMware vCenter Server o VMware Cloud Foundation QuickStart nella console di vRealize Automation, è possibile farlo ora.

    Questi workflow guidati includono la maggior parte degli aspetti di configurazione contenuti in questo tutorial, ma non tutti.

    Questo tutorial è un'esperienza pratica che arricchisce il bagaglio conoscitivo in tema di implementazione di un'infrastruttura e distribuzione di un carico di lavoro.

    Consultare Come impostare Cloud Assembly nella Guida introduttiva.

  • Se non è ancora stata utilizzata la configurazione guidata disponibile in vRealize Automation Cloud Assembly, è possibile farlo a questo punto. La configurazione guidata consente di eseguire la maggior parte delle procedure descritte in questo tutorial. Per aprire la configurazione guidata, fare clic su Configurazione guidata sul lato destro della barra delle schede.
  • Assicurarsi di disporre delle credenziali di vCenter Server e NSX. Per ulteriori informazioni sulle autorizzazioni necessarie per le credenziali, vedere Credenziali necessarie per l'utilizzo di account cloud in vRealize Automation. Se si intende aggiungere altri utenti ai progetti, verificare che siano membri del servizio vRealize Automation Cloud Assembly.

Passaggio 1: aggiungere gli account cloud di vCenter Server e NSX

Gli account cloud forniscono le credenziali utilizzate da vRealize Automation per connettersi a vCenter Server e al server NSX associato.

  1. Aggiungere l'account cloud di vCenter Server.

    L'account cloud di vCenter Server fornisce le credenziali di vCenter che vRealize Automation Cloud Assembly utilizza per individuare le risorse e distribuire i modelli cloud.

    Per ulteriori informazioni sugli account cloud di vCenter Server, vedere Creazione di un account cloud di vCenter in vRealize Automation.

    1. Selezionare Infrastruttura > Connessioni > Account cloud.
    2. Fare clic su Aggiungi account cloud e selezionare vCenter.
    3. Immettere i valori.
      Pagina di configurazione dell'account cloud di vCenter Server con valori di esempio.

      Tenere presente che questi valori sono solo esempi. I valori saranno quelli specifici del proprio ambiente.

      Impostazione Valore di esempio
      Nome Account vCenter Server
      Indirizzo IP/nome di dominio completo di vCenter your-dev-vcenter.company.com
      Nome utente e password vCenterCredentials@yourCompany.com
    4. Per verificare le credenziali, fare clic su Convalida.
    5. Per poter eseguire l'operazione Consenti provisioning a questi data center, selezionare uno o più data center.
    6. Ignorare l'account cloud di NSX. Verrà configurato in un secondo momento, collegando l'account di vCenter Server all'account cloud di NSX.
    7. Fare clic su Aggiungi.
  2. Aggiungere un account cloud di NSX associato.

    L'account cloud di NSX-T fornisce le credenziali di NSX-T che vRealize Automation Cloud Assembly utilizza per individuare le risorse di rete e distribuire reti con modelli cloud.

    Per ulteriori informazioni sugli account cloud di NSX-T, vedere Creazione di un account cloud di vCenter in vRealize Automation.

    1. Selezionare Infrastruttura > Connessioni > Account cloud.
    2. Fare clic su Aggiungi account cloud e selezionare NSX-T o NSX-V. Questo tutorial utilizza NSX-T.
    3. Immettere i valori.
      Pagina di configurazione dell'account cloud di NSX-T con valori di esempio.

      Questi valori sono solo esempi. I valori saranno quelli specifici del proprio ambiente.

      Impostazione Valore di esempio
      Nome Account NSX-T
      Indirizzo IP/nome di dominio completo di vCenter your-dev-NSX-vcenter.company.com
      Nome utente e password NSXCredentials@yourCompany.com
      Modalità NSX

      Se non si sa cosa selezionare

      È l'occasione giusta per provare la Guida in linea interna al prodotto. Fare clic sull'icona delle informazioni a destra del campo. La guida a livello di campo include informazioni che possono aiutare a configurare quella specifica opzione.

      In questo esempio, selezionare Criterio.

    4. Per verificare le credenziali, fare clic su Convalida.
    5. Per associare l'account cloud di vCenter creato nel passaggio precedente, fare clic su Aggiungi e quindi selezionare l'account di vCenter.

      Questa associazione dell'account cloud di vCenter garantisce la sicurezza della rete.

    6. Nella pagina dell'account cloud di NSX, fare clic su Aggiungi.

Passaggio 2: definire le risorse di elaborazione della zona cloud

Le zone cloud sono gruppi di risorse di elaborazione in un account/una regione che vengono poi rese disponibili ai progetti. I membri del progetto distribuiscono modelli cloud utilizzando le risorse nelle zone cloud assegnate. Se si desidera avere un controllo più dettagliato sulla posizione in cui vengono distribuiti i modelli cloud del progetto, è possibile creare più zone cloud con risorse di elaborazione diverse.

Attraverso gli account/le regioni, i fornitori di soluzioni cloud collegano le risorse a regioni o datastore isolati. L'account indica il tipo di account cloud, mentre la regione indica la regione o il datastore. vCenter Server utilizza i datastore, mentre le risorse di provisioning sono i cluster e i pool di risorse selezionati.

Per questo tutorial, è necessario assicurarsi che le zone cloud includano le risorse che supportano gli obiettivi del team di sviluppo del progetto e i requisiti di budget e gestione.

Per informazioni sulle zone cloud, vedere Ulteriori informazioni sulle zone cloud di vRealize Automation Cloud Assembly.

  1. Selezionare Infrastruttura > Configura > Zone cloud.
  2. Fare clic sulla zona cloud che è stata aggiunta per l'istanza di vCenter Server e immettere i valori.
    Pagina di configurazione della zona cloud con valori di esempio.
    Impostazione Valore di esempio
    Account/Regione Account vCenter/nome data center
    Nome Zona cloud di vCenter Server

    Questo valore non può essere modificato dopo averlo creato. Se si desidera configurare un altro data center un vCenter Server diverso, è necessario creare una nuova zona cloud in cui sia possibile selezionare l'account/la regione.

    Descrizione Tutte le risorse di elaborazione di vCenter Server per lo sviluppo.
    Criterio

    Predefinito

    Consultare la guida in caso di domande sul valore di un campo.

    Tenere presente che tutti i valori sono solo esempi. Le specifiche della zona dipenderanno dall'ambiente in oggetto.

  3. Fare clic sulla scheda Risorsa di elaborazione e verificare che le risorse di elaborazione siano tutte presenti.

    Se è necessario escluderne una, passare a Seleziona manualmente elaborazione e aggiungere solo quelle che si desidera includere nella zona cloud.


    Scheda Risorsa di elaborazione della zona cloud con il menu Includi esteso.
  4. Fare clic su Salva.
  5. Ripetere il processo per tutte le zone cloud aggiuntive, ma è necessario assicurarsi che i nomi delle zone siano univoci.

Passaggio 3: configurare le possibili risorse disponibili per l'account/la regione

Alla zona cloud è stato aggiunto l'account/la regione. A questo punto si può procedere con la definizione delle dimensioni possibili delle macchine (mappatura caratteristiche), mappature delle immagini, profili di rete e profili di storage per l'account cloud. Le definizioni di mappatura e profili vengono valutate per una corrispondenza quando si distribuisce un modello di cloud, per assicurarsi che il carico di lavoro includa i valori appropriati per dimensione macchina (caratteristica), immagine, reti e storage.

  1. Configurare le mappature delle caratteristiche per l'account/le regioni.

    Le caratteristiche sono talvolta indicate come taglie di t-shirt. In base alla modalità di configurazione del modello cloud, la mappatura della caratteristica applicata determina il numero di CPU e la memoria.

    Per informazioni sulle mappature delle caratteristiche, vedere Ulteriori informazioni sulle mappature delle caratteristiche in vRealize Automation.

    1. Selezionare Infrastruttura > Configura > Mappature caratteristiche.
    2. Fare clic su Nuova mappatura caratteristica e immettere i valori che definiscono le macchine di piccole, medie e grandi dimensioni.

      Si ricorda che i valori sono puramente esemplificativi. È necessario selezionare l'account/le regioni pertinenti e definire il dimensionamento.


      Pagina di configurazione Mappatura caratteristiche con valori di esempio per dimensione piccola.
      Impostazione Valore di esempio
      Nome caratteristica piccolo
      Account/Regione

      Valore CPU

      Valore memoria

      Account vCenter/data center

      2

      1 GB

    3. Fare clic su Crea.
    4. Per creare dimensioni aggiuntive, configurare mappature di caratteristiche medie e grandi per l'account/la regione.
      Impostazione Valore di esempio
      Nome caratteristica

      Account/Regione

      Valore CPU

      Valore memoria

      medio

      Account vCenter/data center

      4

      2 GB

      Nome caratteristica

      Account/Regione

      Valore CPU

      Valore memoria

      grande

      Account vCenter/data center

      8

      4 GB

  2. Configurare le mappature delle immagini per l'account/le regioni.

    Le immagini sono il sistema operativo per le macchine nel modello cloud. Quando si utilizzano immagini vCenter Server, selezionare modelli di vCenter.

    Per informazioni sulle mappature delle immagini, vedere Ulteriori informazioni sulle mappature dell'immagine in vRealize Automation.

    1. Selezionare Infrastruttura > Configura > Mappature immagini.
    2. Fare clic su Nuova mappatura immagine e cercare le immagini per l'account/la regione.

      Si ricorda che i valori sono puramente esemplificativi. È necessario selezionare immagini pertinenti che sono state individuate nel proprio account o nella propria regione.


      Pagina di configurazione Mappatura immagini con valori di esempio per centos.
      Impostazione Valore di esempio
      Nome immagine CentOS
      Account/Regione Account vCenter
      Immagine centos7
    3. Fare clic su Crea.
    4. Ripetere il processo per creare mappature di immagini aggiuntive. Ad esempio, una mappatura di Ubuntu per l'account/la regione.
  3. Configurazione i profili di rete.

    I profili di rete definiscono le reti e le impostazioni di rete disponibili per un account/una regione. I profili devono supportare gli ambienti di distribuzione di destinazione.

    Questa attività fornisce le informazioni di configurazione minime per una soluzione correttamente funzionante. Per ulteriori informazioni sui profili di rete, iniziare con Ulteriori informazioni sui profili di rete in vRealize Automation.

    1. Selezionare Infrastruttura > Configura > Profilo di rete.
    2. Fare clic su Nuovo profilo di rete e creare un profilo per l'account/la regione di account vCenter/data center.
      Scheda Riepilogo di Profilo di rete con valori di esempio.
      Impostazione Valore di esempio
      Account/Regione Account vCenter/data center
      Nome Profilo di rete
      Descrizione Reti per i team di sviluppo.
    3. Fare clic sulla scheda Reti e su Aggiungi rete.
      Scheda Reti di Profilo di rete con tabella popolata.
    4. Selezionare le reti NSX che si desidera rendere disponibili per il team di sviluppo delle applicazioni.

      In questo esempio, era presente una rete NSX-T denominata DevProject-004.

    5. Fare clic sulla scheda Criteri di rete e creare un criterio.
      Scheda Criteri di rete con valori selezionati.
      Impostazione Valore di esempio
      Criterio di isolamento Nessuna
      Router logico di livello 0 Router di livello 0
      Cluster edge Cluster edge
    6. Fare clic su Crea.
  4. Configurare i profili di storage.

    I profili di storage definiscono i dischi per un account/una regione. I profili devono supportare gli ambienti di distribuzione di destinazione.

    Per ulteriori informazioni sui profili di storage, vedere Ulteriori informazioni sui profili di storage in vRealize Automation.

    1. Selezionare Infrastruttura > Configura > Profilo di storage.
    2. Fare clic su Nuovo profilo di storage e creare un profilo per l'account/la regione di vCenter Server/data center.

      Se non specificato nella tabella, mantenere i valori predefiniti.


      Pagina di configurazione del Profilo di storage con valori selezionati.
      Impostazione Valore di esempio
      Account/Regione Account vCenter/data center
      Nome Profilo di storage
      Datastore/cluster È stato selezionato un datastore con capacità sufficiente e accessibile a tutti gli host.
      Storage preferito per questa regione Selezionare la casella di controllo.
    3. Fare clic su Crea.

Passaggio 4: creare un progetto

Questo è il punto in cui si inizia a valutare concretamente gli obiettivi del progetto.
  • Quali utenti devono accedere alle risorse di elaborazione in modo da poter creare e distribuire un modello cloud delle applicazioni? Per ulteriori informazioni su cosa i diversi ruoli del progetto possono visualizzare ed eseguire, vedere Ruoli utente di organizzazione e servizio in vRealize Automation.
  • I membri del progetto creeranno applicazioni che vanno dallo sviluppo alla produzione? Quali sono le risorse necessarie?
  • Di quali zone cloud hanno bisogno? Quali sono le priorità e i limiti da includere in ogni zona per il progetto?

In questo tutorial si persegue l'obiettivo di supportare il team di sviluppo, in quanto in grado di creare ed estendere un'applicazione software in-house.

Questa attività fornisce le informazioni di configurazione minime per una soluzione correttamente funzionante. Per ulteriori informazioni sui progetti, iniziare con Ulteriori informazioni sui progetti vRealize Automation Cloud Assembly.

  1. Selezionare Infrastruttura > Amministrazione > Progetti.
  2. Fare clic su Nuovo progetto e immettere il nome Development Project.
  3. Fare clic sulla scheda Utenti, quindi su Aggiungi utenti.

    Non è necessario aggiungere utenti in questo momento. Tuttavia, se si desidera che altri utenti lavorino con i modelli cloud, questi devono essere membri del progetto.

  4. Inserire gli indirizzi email per aggiungere utenti come membri del progetto o amministratori, in base alle autorizzazioni che desideri assegnare ai singoli utente.
    Finestra di dialogo Aggiungi utenti di Progetti accessibile dalla scheda Utenti.
  5. Fare clic su Provisioning e quindi su Aggiungi zona > Zona cloud.
  6. Aggiungere le zone cloud su cui gli utenti possono eseguire la distribuzione.

    È inoltre possibile impostare i limiti delle risorse per la zona cloud nel progetto. In un secondo momento sarà possibile impostare limiti diversi per altri progetti.


    Finestra di dialogo Aggiungi zona cloud di Progetti accessibile dalla scheda Provisioning.
    Impostazione delle zone cloud del progetto Valore di esempio
    Zona cloud Zona cloud account vCenter
    Priorità di provisioning 1
    Limite istanze 5
  7. Aggiungere eventuali altre zone cloud al progetto.
  8. Fare clic su Crea.
  9. Per verificare che il progetto sia stato aggiunto alla zona cloud, selezionare Infrastruttura > Configura > Zone cloud e aprire la scheda Zona cloud dell'account vCenter in modo da poter esaminare la scheda Progetti. Il progetto di sviluppo deve essere visibile.

Passaggio 5: progettare e distribuire un modello cloud di base

Progettare e distribuire il modello cloud per assicurarsi che l'infrastruttura sia configurata correttamente per supportare il modello. In un secondo momento, è possibile creare il modello quando si crea un'applicazione che soddisfa le esigenze del progetto.

Il modo migliore per creare un modello cloud è componente per componente, verificando che venga effettuata la distribuzione dopo ogni modifica. Questo tutorial inizia con una macchina semplice per poi aggiungere iterativamente altre risorse.

Gli esempi di questa procedura utilizzano l'editor di codice YAML. Si tratta di un modo più semplice per fornire all'utente frammenti di codice. Tuttavia, se si preferisce utilizzare un'interfaccia utente basata su finestre di dialogo, fare clic su Input.

Gli aspetti illustrati in questo tutorial sono solo una parte delle molte possibilità offerte dai modelli cloud. Per ulteriori informazioni, iniziare con Progettazione delle distribuzioni di vRealize Automation Cloud Assembly.

Questo tutorial utilizza i tipi di risorse di vSphere e NSX. Questi tipi di risorse possono essere distribuiti solo sugli endpoint di account cloud vCenter Server. È inoltre possibile utilizzare i tipi di risorse indipendenti dal cloud per creare modelli cloud che possono essere distribuiti in qualsiasi endpoint. Per un esempio di come configurare l'infrastruttura e progettare il modello per qualsiasi endpoint, vedere Tutorial: configurazione e verifica dell'infrastruttura e delle distribuzioni multi-cloud in vRealize Automation Cloud Assembly.

Icona video. Il collegamento al video è nella frase seguente.In Come progettare e distribuire un modello cloud di base è disponibile un video che illustra i passaggi di base di questa procedura.

  1. Selezionare Progettazione > Modelli cloud.
  2. Selezionare Nuovo da > Tela vuota.
  3. Immettere il Nome Development Template, selezionare il Progetto Development Project e fare clic su Crea.
  4. Aggiungere una macchina vSphere alla tela di progettazione, verificare e distribuire.
    Tela di progettazione del modello cloud con la freccia dalla macchina vSphere alla tela, con YAML evidenziato.
    1. Nel riquadro del tipo di risorsa, trascinare una Macchina vSphere nella tela.

      Si noti che il riquadro Codice mostra il codice YAML per la macchina, con un valore vuoto per l'immagine e proprietà di CPU e memoria predefinite. Si sta per rendere questo modello in grado di supportare il dimensionamento flessibile.

    2. Per selezionare un valore di immagine, posizionare il puntatore tra gli apici per image e selezionare centos dall'elenco delle immagini configurate.

      Si ricorda che i valori sono puramente esemplificativi. Se non è stata configurata un'immagine centos, selezionare un'immagine che è stata configurata.

    3. Creare una riga sotto la proprietà dell'immagine e immettere o selezionare flavor, quindi selezionare small nell'elenco.
    4. Eliminare cpuCount e totalMemory.
      Il codice YAML dovrebbe essere simile a questo esempio.
      formatVersion: 1
      inputs: {}
      resources:
        Cloud_vSphere_Machine_1:
          type: Cloud.vSphere.Machine
          properties:
            image: centos
            flavor: small
    5. Fare clic su Test.
      Il test consente di convalidare la sintassi e il posizionamento del modello cloud. Un test terminato con esito positivo non significa che sia possibile distribuire il modello senza errori.
      Finestra di dialogo dei risultati dei test che mostra un test riuscito.

      Se il test non riesce, fare clic su Diagramma di provisioning e cercare i punti di errore. Per ulteriori informazioni sull'utilizzo del diagramma a scopo di risoluzione dei problemi, vedere Test di un modello cloud di base.

    6. Fare clic su Distribuisci.
    7. Immettere DevTemplate-machine in Nome distribuzione e fare clic su Distribuisci.

      È possibile monitorare lo stato di avanzamento della distribuzione nella pagina dei dettagli della distribuzione DevTemplate o nella scheda Distribuzioni.

      Se la distribuzione non riesce, è possibile risolvere il problema e rivedere il modello. Vedere Che cosa è possibile fare se una distribuzione vRealize Automation Cloud Assembly non riesce.

      Una distribuzione corretta ha un aspetto simile a questo esempio nella scheda Distribuzioni.
      Scheda Topologia dei dettagli della distribuzione che mostra una macchina singola.
  5. Assegnare una versione al modello e aggiungere una rete.

    L'assegnazione della versione a un modello cloud è necessaria per renderlo disponibile nel catalogo Service Broker, ma è utile disporre di una versione funzionante per poterla ripristinare durante lo sviluppo.

    1. Aprire il modello nella tela di progettazione.
    2. Fare clic su Versione, inserire una Descrizione come ad esempio Macchina semplice distribuibile e fare clic su Crea.
    3. Dal riquadro tipo di risorsa, trascinare un tipo di risorsa Rete NSX nella tela.
    4. Connettere la macchina alla rete.
      Fare clic sul cerchio piccolo nel componente macchina e trascinare la connessione nella rete.
      Tela di progettazione del modello cloud con il connettore cerchiato e la linea di connessione non ancora connessa.
      Si noti che il codice YAML ora assomiglia a questo esempio.
      formatVersion: 1
      inputs: {}
      resources:
        Cloud_vSphere_Machine_1:
          type: Cloud.vSphere.Machine
          properties:
            image: centos
            flavor: small
            networks:
              - network: '${resource.Cloud_NSX_Network_1.id}'
            attachedDisks: []
        Cloud_NSX_Network_1:
          type: Cloud.NSX.Network
          properties:
            networkType: existing
    5. Fare clic su Test per convalidare il modello.
    6. Fare clic su Distribuisci.
    7. Immettere il nome DevTemplate - machine - network e fare clic su Distribuisci.
    8. Monitorare lo stato di avanzamento e rivedere la distribuzione corretta.
  6. Assegnare una versione al modello e aggiungere un disco dati.
    1. Aprire il modello nella tela di progettazione.
    2. Assegnare una versione al modello.

      Inserire la descrizione Machine with existing network.

    3. Dal riquadro tipo di risorsa, trascinare un tipo di risorsa Disco vSphere nella tela.
    4. Connettere il disco alla macchina.
      Tela di progettazione del modello cloud con una macchina connessa alla rete e lo storage connesso alla macchina.
      Si noti che il codice YAML ora assomiglia a questo esempio.
      formatVersion: 1
      inputs: {}
      resources:
        Cloud_vSphere_Disk_1:
          type: Cloud.vSphere.Disk
          properties:
            capacityGb: 1
        Cloud_vSphere_Machine_1:
          type: Cloud.vSphere.Machine
          properties:
            image: centos
            flavor: small
            networks:
              - network: '${resource.Cloud_NSX_Network_1.id}'
            attachedDisks:
              - source: '${resource.Cloud_vSphere_Disk_1.id}'
        Cloud_NSX_Network_1:
          type: Cloud.NSX.Network
          properties:
            networkType: existing
    5. Testare il modello.
    6. Distribuire il modello utilizzando il nome DevTemplate - machine - network - storage.
    7. Monitorare lo stato di avanzamento e rivedere la distribuzione corretta.
    8. Assegnare una versione al modello.

      Inserire la descrizione Machine with existing network and storage disk.

      Questa versione finale assicura che sia possibile aggiungere un modello funzionante al catalogo dei servizi.

Risultati del tutorial

È stato completato il workflow che ha configurato Cloud Assembly come sistema funzionante. Si è ottenuta quindi la conoscenza dei seguenti concetti.

  • Gli account cloud sono le credenziali che connettono vRealize Automation Cloud Assembly agli endpoint del fornitore della soluzione cloud.
  • Le zone cloud sono le risorse di elaborazione selezionate in account/regioni che successivamente si assegnano a progetti diversi in base alle esigenze dei progetti e agli obiettivi per la gestione dei costi.
  • Le risorse dell'infrastruttura sono definizioni delle risorse associate ad account/regioni utilizzati nei modelli cloud.
  • I progetti sono le modalità utilizzate per concedere agli utenti l'accesso alle zone cloud in base agli obiettivi di sviluppo delle applicazioni del progetto.
  • I modelli cloud sono le definizioni dei carichi di lavoro delle applicazioni che è possibile sviluppare e distribuire in modo iterativo.

Questo tutorial rappresenta la base dell'esperienza di sviluppo con vRealize Automation Cloud Assembly. È possibile utilizzare questo processo per creare la propria infrastruttura e acquisire competenze di sviluppo di modelli cloud.