Dopo aver distribuito un modello cloud di vRealize Automation Cloud Assembly, è possibile monitorare la richiesta per assicurarsi che le risorse siano sottoposte a provisioning e in esecuzione. A partire dalla scheda di distribuzione, è possibile verificare il provisioning delle risorse. Successivamente, è possibile esaminare i dettagli della distribuzione. Infine, è possibile visualizzare e filtrare le distribuzioni eliminate fino a 90 giorni dopo l'eliminazione.

Procedura

  1. Fare clic su Distribuzioni e individuare la scheda della distribuzione utilizzando il filtro e la ricerca, se necessario.
  2. Rivedere lo stato della scheda.
    Se la distribuzione è in corso, la barra di avanzamento indica il numero di attività rimanenti. Se la distribuzione è stata completata correttamente, la scheda mostra i dettagli di base relativi alla distribuzione. Schede delle distribuzioni che illustrano lo stato in corso e riuscito di una richiesta

    Se per la richiesta viene attivato un criterio di approvazione, è possibile che la richiesta abbia lo stato "in corso" con il nome di almeno un approvatore. I criteri di approvazione sono definiti in vRealize Automation Service Broker dall'amministratore. Gli approvatori sono definiti nel criterio. Gli approvatori approvano le richieste in vRealize Automation Service Broker. Possono essere presenti anche le approvazioni per le azioni del giorno 2.

    La scheda Distribuzione mostra che si è in attesa di un'approvazione prima che la distribuzione proceda.
  3. Per determinare dove sono state distribuite le risorse, fare clic sul nome della distribuzione ed esaminare i dettagli nella pagina Topologia.
    Sarà probabilmente necessario l'indirizzo IP del componente primario. Quando si fa clic su un componente, vengono visualizzate informazioni specifiche del componente. In questo esempio viene evidenziato l'indirizzo IP.
    Indirizzo IP e posizione nei dettagli della distribuzione
    La disponibilità del collegamento esterno dipende dal provider di cloud. Quando sono disponibili, è necessario disporre delle credenziali relative a tale provider per accedere al componente.

Operazioni successive