Le proprietà dei campi in vRealize Automation Service Broker determinano l'aspetto del campo selezionato e i valori predefiniti che vengono presentati all’utente. È inoltre possibile utilizzare le proprietà per definire regole che garantiscano che gli utenti forniscano una voce valida quando richiedono l'elemento nel catalogo.

Ciascun campo deve essere configurato singolarmente. Selezionare il campo e modificarne le proprietà.

Origine valore

Per molte delle proprietà, è possibile selezionare varie opzioni relative all'origine dei valori. Non tutte le opzioni relative all'origine sono disponibili per tutti i tipi o le proprietà dei campi.

  • Costante. Il valore non cambia. A seconda della proprietà, il valore potrebbe essere una stringa, un numero intero, un'espressione regolare oppure un valore selezionato da un elenco limitato, ad esempio Sì o No. Ad esempio, è possibile specificare 1 come valore intero predefinito, selezionare No per la proprietà di sola lettura o fornire l'espressione regolare per convalidare una voce del campo.
  • Valore condizionale. Il valore si basa su una o più condizioni. Le condizioni vengono elaborate nell'ordine in cui sono elencate. Se più condizioni sono vere, l'ultima condizione vera determina il comportamento del campo per tale proprietà. Ad esempio, è possibile creare una condizione che determina se un campo è visibile in base al valore in un altro campo.
  • Origine esterna. Il valore si basa sui risultati di un'azione di vRealize Orchestrator. Ad esempio, il calcolo del costo in base a un'azione di vRealize Orchestrator con script. Per un esempio, vedere Utilizzo delle azioni di vRealize Orchestrator nel designer di moduli personalizzati in vRealize Automation Service Broker
  • Associa campo. Il valore corrisponde a quello del campo a cui è associato. I campi disponibili sono limitati allo stesso tipo di campo. Ad esempio, è possibile associare il valore predefinito del campo di una casella di controllo con autenticazione necessaria al campo di un'altra casella di controllo. Quando viene selezionata una casella di controllo di un campo di destinazione nel modulo di richiesta, viene selezionata anche la casella di controllo nel campo corrente.
  • Valore elaborato. Il valore viene determinato in base al modo in cui l'operatore elabora i campi e i valori selezionati. Per i campi di testo viene utilizzato l'operatore Concatena. Per i campi numero intero vengono utilizzate le operazioni di addizione, sottrazione, moltiplicazione o divisione selezionate. Ad esempio, è possibile configurare un campo numero intero per convertire i megabyte in gigabyte utilizzando l'operazione di moltiplicazione.

Aspetto del campo

Le proprietà dell'aspetto consentono di determinare se il campo verrà visualizzato nel modulo, nonché l'etichetta e la guida personalizzata da fornire agli utenti del catalogo.

Tabella 1. Opzioni della scheda Aspetto
Opzione Descrizione
Etichetta e tipo Questa opzione consente di specificare un'etichetta e selezionare un tipo di visualizzazione.

I tipi di visualizzazione disponibili variano in base all'elemento. Alcuni elementi supportano più tipi di testo, mentre altri supportano solo numeri interi. Valori possibili:

  • Input array
  • Casella di controllo
  • Casella combinata
  • Griglia dati
  • Data/ora
  • Decimale
  • Menu a discesa
  • Elenco doppio
  • Immagine
  • Intero
  • Link
  • Selezione multipla
  • Selettore multivalore
  • Campo oggetto
  • Password (ulteriori informazioni di seguito relative alla crittografia della password).
  • Gruppo di pulsanti di opzione
  • Testo
  • Area testo
  • Campi di testo
  • Selettore valore

I campi Menu a discesa e Griglia dati includono un'impostazione Segnaposto. Il valore immesso viene visualizzato come un'etichetta o un'istruzione interna nel menu a discesa oppure come un'etichetta o un'istruzione generica nella griglia dati.

Per assicurarsi che le password siano crittografate nella pagina dei dettagli della richiesta di distribuzione, la proprietà di input nel modello di cloud deve includere encrypted:true.

Visibilità Consente di mostrare o nascondere un campo nel modulo di richiesta.
  • Costante. Selezionare Sì per visualizzare il campo nel modulo. Selezionare No per nascondere il campo.
  • Valore condizionale. La visibilità è determinata dalla prima espressione che risulta vera. Ad esempio, un campo di un modulo è visibile se è selezionata una casella di testo.
  • Origine esterna. La visibilità è determinata dai risultati dell'azione di vRealize Orchestrator selezionata.
Sola lettura Consente di impedire agli utenti di modificare i valori del campo.
  • Costante. Selezionare Sì per visualizzare il valore, ma per impedire eventuali modifiche. Selezionare No per consentire le modifiche.
  • Valore condizionale. Lo stato è determinato dalla prima espressione che risulta vera. Ad esempio, un campo è di sola lettura se il valore di un campo Storage è maggiore di 2 GB.
  • Origine esterna. Lo stato è determinato dai risultati dell'azione di vRealize Orchestrator selezionata.
Righe per pagina Solo per gli elementi della griglia dati.

Consente di immettere il numero di righe.

Guida personalizzata Consente di fornire agli utenti informazioni relative al campo. Queste informazioni vengono visualizzate nella Guida indicazioni del campo.

È possibile utilizzare testo semplice o HTML, includendo collegamenti href. Ad esempio <a href="https://docs.vmware.com/it/VMware-Service-Broker/index.html">VMware Service Broker documentation</a>.

Valori dei campi

Le proprietà dei valori consentono di specificare qualsiasi valore predefinito.

Tabella 2. Opzioni della scheda Valori
Opzione Descrizione
Colonne Solo per l'elemento griglia dati.

Consente di specificare l'etichetta, l'ID e il tipo di valore di ciascuna colonna nella tabella.

Il valore predefinito della griglia dati deve includere dati dell'intestazione corrispondenti alle colonne definite. Ad esempio, se una colonna contiene l'ID user_name e un'altra l'ID user_role, la prima riga sarà user_name,user_role.

Per alcuni esempi di configurazione, vedere Utilizzo dell'elemento della griglia dati nel designer di moduli personalizzati di vRealize Automation Service Broker.

Valore predefinito Consente di compilare il campo con un valore predefinito in base all'origine del valore.

Le origini dei valori possibili dipendono dal campo.

  • Costante. La stringa immessa.
  • Valore condizionale. Il valore predefinito è determinato dalla prima espressione che risulta vera. Ad esempio, il valore predefinito di un campo Storage è 1 GB se il campo Memoria è minore di 512 MB.
  • Origine esterna. Il valore è basato sui risultati dell'azione di vRealize Orchestrator selezionata.
  • Associa campo. Il valore corrisponde a quello del campo selezionato.
  • Valore elaborato. Il valore dipende dai risultati dei valori dei campi specificati e dall'operatore selezionato. Ad esempio, il valore predefinito di Memoria in MB di basa sul valore di Memoria in GB moltiplicato per 1024.
Opzione valore Consente di compilare un campo Menu a discesa, Selezione multipla, Gruppo di pulsanti di opzione o Selezione valore.
  • Costante. Il formato dell'elenco è Valore|Etichetta,Valore|Etichetta,Valore|Etichetta. Ad esempio 2|Small,4|Medium,8|Large.
  • Origine esterna. Il valore è basato sui risultati dell'azione di vRealize Orchestrator selezionata.

Passaggio Consente di definire valori incrementali o decrementali per i campi di numero intero o decimale.

Ad esempio, se il valore predefinito è 1 e il valore di Passaggio è impostato su 3, i valori consentiti saranno 4, 7, 10 e così via.

Vincoli dei campi

Le proprietà di vincolo consentono di garantire che l'utente che effettua la richiesta specifichi valori validi nel modulo di richiesta.

Tabella 3. Opzioni della scheda Vincoli
Opzione Descrizione
Obbligatorio L'utente che effettua la richiesta deve specificare un valore per questo campo.
  • Costante. Selezionare Sì per obbligare l'utente che effettua la richiesta a specificare un valore. Selezionare No se si desidera che il campo sia facoltativo.
  • Valore condizionale. L'obbligatorietà del campo è determinata dalla prima espressione che risulta vera. Ad esempio, questo campo è obbligatorio se la famiglia del sistema operativo inizia con Darwin in un altro campo.
  • Origine esterna. Lo stato si basa sui risultati dell'azione di vRealize Orchestrator selezionata.
Espressione regolare Consente di specificare un'espressione regolare che convalida il valore e un messaggio che viene visualizzato quando la convalida non riesce.

Le espressioni regolari devono seguire la sintassi JavaScript. Per una panoramica, vedere Creazione di un'espressione regolare. Per istruzioni più dettagliate, vedere Sintassi.

  • Costante. Consente di specificare un'espressione regolare. Ad esempio, per un indirizzo email l'espressione regolare potrebbe essere ^[A-Za-z0-9._%+-]+@[A-Zaz0-9.-]+\\.[A-Za-z]{2,}$ e il messaggio di errore di convalida Il formato dell'indirizzo email non è valido. Riprovare.
  • Valore condizionale. L'espressione regolare che viene utilizzata è determinata dalla prima espressione che risulta vera.
Valore minimo Specificare un valore numerico minimo. Ad esempio, una password deve includere almeno 8 caratteri.

Specificare un messaggio di errore. Ad esempio, La password deve includere almeno 8 caratteri.

  • Costante. Immettere il numero intero.
  • Valore condizionale. Il valore minimo è determinato dalla prima espressione che risulta vera. Ad esempio, il valore minimo di una CPU è 4 se il sistema operativo è diverso da Linux.
  • Origine esterna. Il valore è basato sui risultati dell'azione di vRealize Orchestrator selezionata.
Valore massimo Valore numerico massimo. Ad esempio, un campo ha un limite di 50 caratteri.

Specificare un messaggio di errore. Ad esempio, La descrizione non può superare i 50 caratteri.

  • Costante. Immettere il numero intero.
  • Valore condizionale. Il valore massimo è determinato dalla prima espressione che risulta vera. Ad esempio, il valore massimo di Storage è 2 GB se Posizione della distribuzione è uguale ad AMEA.
  • Origine esterna. Il valore è basato sui risultati dell'azione di vRealize Orchestrator selezionata.
Trova una corrispondenza per il campo Il valore di questo campo deve corrispondere al valore del campo selezionato.

Ad esempio, il valore del campo di conferma della password deve corrispondere al valore del campo Password.