vRealize Automation Service Broker è l'interfaccia utente semplificata che gli amministratori cloud rendono disponibili agli utenti quando i team dell'amministratore non hanno bisogno di accesso completo a sviluppo e costruzione, nonché ai modelli.

È possibile utilizzare vRealize Automation Service Broker per distribuire modelli in aree cloud o datastore associati ai progetti.


Diagramma di componenti e interazioni del Catalogo dei servizi

Per fornire i modelli, l'amministratore del cloud configura le origini dei contenuti. Le origini dei contenuti possono includere modelli di vRealize Automation Cloud Assembly e modelli di CloudFormation Amazon. I modelli importati diventano elementi del catalogo.

  • Le origini dei contenuti sono autorizzate per i progetti. I progetti collegano un insieme di utenti a una o più regioni o datastore di zone cloud di destinazione.
  • Ad esempio, UtenteA è un membro di ProgettoA e ProgettoB, ma non di ProgettoC. Vede solo i modelli importati che erano autorizzati a ProgettoA e ProgettoB.

Quando gli utenti richiedono un elemento del catalogo, il punto di distribuzione dipende dal progetto selezionato. I progetti possono avere una o più zone cloud.

  • Se UtenteA e UtenteB sono membri di ProgettoA, visualizzeranno i modelli importati come elementi del catalogo. E al momento della distribuzione possono essere distribuiti a ProgettoA, che determina a quali regioni o datastore del cloud viene distribuito l’elemento del catalogo.

La disponibilità degli elementi del catalogo è determinata dall'appartenenza al progetto. I progetti collegano gli utenti, gli elementi del catalogo e le risorse cloud in cui vengono distribuiti gli elementi.

Dopo una richiesta eseguita con successo, gli utenti possono quindi gestire le proprie distribuzioni eseguendo azioni, tra cui il rigetto o l’eliminazione.