Dopo aver eseguito una valutazione della migrazione, utilizzare lo strumento Assistente migrazione per migrare l'ambiente di origine in vRealize Automation 8.

Lo strumento Assistente migrazione di vRealize Automation 8 consente di migrare in modo incrementale l'ambiente di origine con un tempo di inattività pari a zero o con una finestra di manutenzione pianificata. Ciò consente di ottenere maggiore personalizzazione e controllo su quali dovranno essere l'infrastruttura, la sottoscrizione e i componenti della distribuzione che dovranno migrare in vRealize Automation 8. Lo strumento Assistente migrazione di vRealize Automation migra solo i contenuti utilizzati o pubblicati. Assistente migrazione non esegue la migrazione di contenuti disabilitati o bozza. Prima di poter eseguire la migrazione, è necessario eseguire una valutazione della migrazione nell'ambiente di origine. Questa valutazione determina lo stato di preparazione alla migrazione dei componenti dell'ambiente di origine. Dopo aver eseguito una valutazione della migrazione, i risultati vengono elencati nella pagina Valutazione > Infrastruttura per tenant. Tutti gli elementi valutati vengono elencati con il rispettivo stato:

  • Pronto: pronto per la migrazione. Non è necessaria alcuna azione per la preparazione alla migrazione.
  • Pronto con avvisi: pronto, ma è necessario esaminare l'elemento. Correggere eventuali problemi che potrebbero influire sulla migrazione.
  • Non pronto: non pronto per la migrazione. Rivedere i dettagli dell'elemento nell'ambiente di origine e correggere gli aspetti che richiedono attenzione.
  • Valutazione in corso: si sta ancora valutando se l'elemento sia pronto per la migrazione.
  • Valutazione non riuscita: la valutazione non è riuscita. Verificare che vRealize Orchestrator e vRealize Automation siano accessibili e riprovare a eseguire la valutazione.

Per eseguire la migrazione, selezionare gli elementi che si desidera migrare e fare clic su Migra. Lo stato si aggiorna a:

  • Migrazione in corso: l'elemento è in corso di migrazione.
  • Migrato: la migrazione è stata completata con esito positivo. È possibile visualizzare e utilizzare l'elemento migrato nell'ambiente vRealize Automation 8.
  • Non riuscita: la migrazione non è riuscita. Rivedere l'elemento nell'ambiente di origine, modificare in base alle esigenze, riprovare a eseguire la migrazione.
  • Escluso: l'elemento gruppo di business, sottoscrizione o distribuzione elencato come non pronto è stato migrato, ma gli elementi non pronti non sono stati migrati e sono elencati come esclusi.

Se il componente che si sta migrando presenta dipendenze che non sono state migrate prima, la migrazione non riesce. Ad esempio, se si desidera eseguire la migrazione di una sottoscrizione con criteri di infrastruttura, è innanzitutto necessario eseguire la migrazione del componente dell'infrastruttura.

Nota: Una volta eseguita la migrazione di una distribuzione, la migrazione del gruppo di business associato è stata completata.

Dopo la migrazione, il contenuto dell'origine di vRealize Automation 7 rimane invariato.

Migrazione incrementale

Lo strumento Assistente migrazione di vRealize Automation 8 consente di migrare in modo incrementale l'ambiente di origine anziché eseguire una migrazione completa in una sola volta utilizzando la migrazione con l'opzione di rivalutazione. La migrazione con l'opzione di rivalutazione rivaluta l'ambiente di origine ed esegue la migrazione di tutte le modifiche apportate all'ambiente di destinazione. Ad esempio, se si migra un gruppo di business con 5 blueprint, quindi se ne creano o pubblicano altri 5 nell'ambiente di origine, è possibile migrare i 5 blueprint nuovi nello stesso gruppo di business. Viene migrato solo il nuovo contenuto dell'ambiente di origine. Le modifiche apportate a qualsiasi contenuto di origine migrato non verranno migrate.