Gli elementi del catalogo sono modelli importati che è possibile richiedere per la distribuzione. Al momento della richiesta, le informazioni che è necessario fornire o configurare dipendono dalla modalità di progettazione del modello da parte dell'amministratore. Quando si distribuisce un elemento, viene eseguito il provisioning in base alle aree cloud o ai datastore associati al progetto selezionato.

Per un'analisi generale su come effettuare la distribuzione, vedere Come distribuire un elemento del catalogo di vRealize Automation Service Broker.

Utilizzo del filtro e della ricerca per individuare un elemento del catalogo

In base agli obiettivi dell'azienda e ai membri del progetto, il catalogo disponibile per l'utente può essere ampio. Per individuare un elemento del catalogo, è possibile utilizzare i seguenti strumenti.

  1. Cerca. Immettere un termine per la ricerca.
  2. Filtro. Apre il pannello sinistro dove è possibile applicare un filtro in base al tipo di contenuto e ai progetti.
  3. Ordina. Se l'elenco è ancora troppo lungo, è possibile ordinarlo in ordine crescente o decrescente.
Screenshot del catalogo con il filtro attivo e tre callout numerati per la ricerca, il filtro e l'ordinamento.

Dashboard Utilizzo risorse personali

Nel dashboard Utilizzo risorse personali sono specificati il numero corrente di macchine virtuali e CPU, lo spazio di storage e la quantità di memoria utilizzati nelle distribuzioni. Queste informazioni vengono fornite in modo da poter capire quanto si sta consumando prima di distribuire un altro elemento del catalogo. Se i numeri sono grandi, è consigliabile eliminare alcune delle distribuzioni inutilizzate.

L'utilizzo delle risorse calcolato riguarda tutte le distribuzioni di cui si è proprietari, anche in più progetti.

L'utilizzo viene calcolato per le risorse con provisioning eseguito dai modelli cloud per i seguenti tipi di risorse:

  • VMware vSphere
  • VMware Cloud on AWS
  • Amazon Web Services
  • Microsoft Azure
  • Google Cloud Platform

L'utilizzo viene calcolato quando si verifica una delle seguenti condizioni:

  • Si distribuisce un elemento del catalogo con provisioning in vSphere, AWS, Azure o GCP.
  • L'amministratore integra le distribuzioni di cui si è proprietari. Macchine virtuali, CPU, storage e memoria sono disponibili per le distribuzioni di vSphere con onboarding. Tuttavia, CPU e memoria non sono disponibili per tutti gli endpoint.
  • È possibile modificare una distribuzione eseguendo un'azione del giorno 2. Ad esempio, se si aggiungono due CPU a una macchina in una distribuzione, il numero calcolato di CPU aumenta di due.

vRealize Automation Service Broker ascolta gli eventi, ad esempio distribuzione, onboarding o azioni del giorno 2, effettua i calcoli e quindi aggiorna l'utilizzo delle risorse. Ciò richiede in genere da uno a due minuti dopo il termine della modifica.

La modifica potrebbe includere l'assegnazione della distribuzione a un altro utente. Al termine dell'azione di modifica del proprietario, le risorse vengono sottratte dalla scheda di utilizzo delle risorse e aggiunte alla scheda del nuovo proprietario.