In base alle circostanze, è possibile eseguire la migrazione a vRealize Automation 8 utilizzando Assistente migrazione o utilizzando la funzionalità di onboarding.

Migrazione a vRealize Automation 8 tramite Assistente migrazione

Nella maggior parte dei casi, Assistente migrazione offre ampio supporto per la migrazione da vRealize Automation 7.x a vRealize Automation 8. Tuttavia, per alcuni clienti è consigliabile eseguire la migrazione utilizzando l'onboarding. Per i casi d'uso di onboarding, vedere Migrazione a vRealize Automation mediante la funzionalità di onboarding nella sezione seguente. La migrazione tramite Assistente migrazione è consigliata per:
  • Servizi di rete
    • Assistente migrazione dispone di funzionalità avanzate per l'identificazione dei costrutti di distribuzione, in particolare per i servizi di rete. Assistente migrazione supporta la migrazione di: tutti gli oggetti di rete in tutti i cloud, la gestione IP con IPAM nativo, i bilanciamenti del carico e i gruppi di sicurezza. L'onboarding non supporta questa funzionalità.
  • Assegnazione di VCT ai carichi di lavoro
    • Assistente migrazione può assegnare i blueprint ai carichi di lavoro migrati. I carichi di lavoro sono compatibili con VCT in vRA 8. L'onboarding non supporta questa funzionalità.
  • Le proprietà personalizzate e i gruppi di proprietà (limitati) vengono riconosciuti automaticamente
    • Assistente migrazione riconosce automaticamente tutte le proprietà personalizzate o i gruppi di proprietà utilizzati nei blueprint e nei carichi di lavoro e li applica ai carichi di lavoro in vRA 8 per mantenere la funzionalità e il comportamento previsto delle proprietà personalizzate.
  • Funzionalità di Assistente migrazione non presenti nell'onboarding
    • Assistente migrazione include molte funzionalità che l'onboarding non contempla. Ad esempio, il supporto per la migrazione della cronologia delle distribuzioni, la conservazione dei metadati della distribuzione (come i nomi, le descrizioni, le scadenze dei lease e la proprietà), la migrazione delle risorse personalizzate, la migrazione dei moduli personalizzati, la compatibilità dei criteri di lease, la conservazione del modello di consumo di vRA 7.x e così via.
  • Compatibilità e mappatura delle zone cloud con limiti
    • Quando i carichi di lavoro vengono migrati utilizzando Assistente migrazione, vengono posizionati automaticamente nella zona cloud corretta. Sono inoltre conformi ai limiti specificati nell'assegnazione progetto-zona cloud.
  • Supporto della scalabilità orizzontale
    • In vRA 8, non sono presenti azioni giorno 2 per la scalabilità orizzontale delle macchine. Per ovviare a questo problema, vRA utilizza distribuzioni interattive in cui i parametri VCT vengono modificati e quindi riapplicati alla distribuzione con provisioning per la scalabilità orizzontale. L'onboarding non supporta questa funzionalità.

Migrazione a vRealize Automation tramite la funzionalità di onboarding

In alternativa all'utilizzo di Assistente migrazione, è possibile utilizzare la funzionalità di onboarding per eseguire la migrazione di determinati carichi di lavoro di vRealize Automation 7.x alla versione 8.x. La migrazione mediante l'onboarding è limitata solo alla macchina e agli oggetti connessi (dischi e reti). L'onboarding consente inoltre di eseguire l'onboarding di una o più macchine in vRealize Automation Cloud Assembly utilizzando un singolo piano di onboarding. La migrazione mediante la funzionalità di onboarding è consigliata per:
  • Migrazione di VCF affiancata
    • È consigliabile eseguire l'onboarding se si desidera migrare VCF 3.x alla versione 4.x insieme alla migrazione di vRealize Automation 7.x alla versione 8.x. Per eseguire la migrazione, configurare uno stack VCF 4 separato ed eseguire la migrazione dei carichi di lavoro con HCX. Successivamente, è possibile eseguire l'onboarding di questi carichi di lavoro nella nuova istanza di vRealize Automation 8 distribuita nello stack VCF 4.
  • Modifiche a vRealize Automation nella struttura della distribuzione
    • L'onboarding è consigliato se si desidera modificare il modo in cui vRealize Automation viene utilizzato in 8.x rispetto alla versione 7.x. Ad esempio, se si desidera consolidare i gruppi di business in un numero inferiore di progetti, ricostruire i blueprint, ignorare qualsiasi contenuto non pertinente presente in 7.x, aggiornare i processi esistenti con nuovi metodi e così via.
  • Modifiche alle distribuzioni, ad esempio aggiornamento del nome o aggiunta di proprietà personalizzate
    Nota: L'onboarding del carico di lavoro non si connette a vRealize Automation 7.x e non ha accesso ai costrutti e ai metadati di vRA 7 come blueprint e proprietà personalizzate. Funziona solo sull'inventario rilevato da vRA 8.
    • L'onboarding è consigliato se si desidera apportare modifiche ai metadati della distribuzione, ad esempio rinominandoli o aggiungendo ulteriori proprietà personalizzate.
  • Richiesta di modifiche a vRealize Automation 7.x in produzione
    • L'onboarding è consigliato se non si desidera apportare modifiche all'ambiente 7.x in produzione per risolvere le incompatibilità segnalate da Assistente migrazione. Ad esempio, se non è possibile annullare la pubblicazione di contenuti non più utilizzati, se si apportano modifiche ai blueprint, si aggiornano i workflow vRO, si aggiornano le autorizzazioni, si aggiornano le azioni giorno 2 personalizzate e così via.
  • Migrazione da vRealize Automation 7.x a vRealize Automation Cloud
    • L'onboarding è consigliato se si desidera eseguire la migrazione dell'ambiente locale vRA 7.x a vRA Cloud. Attualmente, Assistente migrazione non supporta questo caso d'uso del percorso di migrazione.

Per ulteriori informazioni sull'onboarding, vedere Che cosa sono i piani di onboarding?