La migrazione di vRealize Automation da NSX-V a NSX-T permette di sfruttare NSX-T Data Center Migration Coordinator dai costrutti di vRealize Automation. Mentre il processo di migrazione viene eseguito principalmente nell'ambiente di vRealize Automation, vi sono diverse azioni interconnesse all'interno del processo che coinvolgono sia l'amministratore di vRealize Automation sia l'amministratore di NSX che collaborano per condividere le informazioni.

È possibile effettuare la migrazione da NSX-V Manager (NSX-V) a NSX-T Manager (NSX-T) utilizzando l'assistente alla migrazione prescrittivo di vRealize Automation da NSX-V a NSX-T in vRealize Automation. L'assistente alla migrazione è costituito da una pagina introduttiva e dalle pagine sequenziali del piano di migrazione.

Ogni account cloud di NSX-V di origine richiede un piano di migrazione separato nell'assistente alla migrazione di vRealize Automation da NSX-V a NSX-T.

Se si esegue la migrazione degli account cloud di NSX-V e dei relativi oggetti in NSX-T, è possibile sfruttare le diverse caratteristiche e funzionalità di NSX-T e quelle integrate in vRealize Automation.

Quando si utilizza il piano di migrazione in vRealize Automation, esiste un punto del processo in cui l'amministratore di vRealize Automation e l'amministratore di NSX devono condividere file tra loro come input e output verso e dall'utilità NSX-T Data Center Migration Coordinator. La guida su schermo del piano di migrazione indica quando l'utente e l'amministratore di NSX devono comunicare tra loro per condividere i file necessari. Il diagramma seguente illustra le nozioni di base di questa relazione tra amministratori nel workflow del processo di migrazione.

Panoramica elle attività correlate all'amministrazione di NSX e vRA nel processo di migrazione di V2T.

L'assistente alla migrazione di vRealize Automation da NSX-V a NSX-T è disponibile per la migrazione degli account cloud di NSX-V e dei relativi oggetti in NSX-T nella versione corrente di vRealize Automation. Non è disponibile per la migrazione degli account cloud di NSX da una versione di vRealize Automation a un'altra.

Questa guida è stata pensata per l'utilizzo con l'assistente alla migrazione di vRealize Automation da NSX-V a NSX-T e i relativi piani di migrazione prescrittivi. Consultare questa guida per integrare le istruzioni visualizzate sullo schermo durante il piano di migrazione di vRealize Automation da NSX-V a NSX-T.

Per informazioni sull'utilità di NSX-T Data Center Migration Coordinator correlata, vedere la Guida del coordinatore della migrazione di NSX-T Data Center.

Per ulteriori informazioni sui vantaggi della migrazione a NSX-T, vedere la pagina del prodotto Migrazione in VMware NSX-T e Novità in NSX-T.

Topologie supportate

vRealize Automation supporta la migrazione degli oggetti di NSX-V agli oggetti di NSX-T 3.1.1 o versione successiva, incluso NSX-T versione 3.1.3. Non supporta la migrazione degli oggetti di NSX-V agli oggetti di NSX-T 3.1.0 o versione precedente.

Le associazioni di vCenter 6.7 vengono migrate a vCenter 6.7. Le associazioni di vCenter 7.0 o versioni successive vengono migrate a vCenter 7.0 o versioni successive.

Le seguenti topologie sono supportate e disponibili per la migrazione:

  • Reti esistenti (statiche e DHCP)
  • Reti instradate (statiche e DHCP)
  • Reti private (statiche e DHCP)
  • Gruppi di sicurezza esistenti
  • Gruppi di sicurezza su richiesta
  • Bilanciamenti del carico con un solo ramo su richiesta in reti esistenti
  • Reti in uscita (statiche e DHCP) con o senza gateway condiviso
    • Le regole DNAT definite dall'utente non sono supportate
    • I bilanciamenti del carico con reti in uscita non sono supportati
  • Macchina (IP DHCP) connessa a una rete in uscita
  • Più reti in uscita connesse tramite un gateway
  • Distribuzioni che contengono reti private o in uscita che utilizzano il criterio di isolamento come gruppo di sicurezza su richiesta
  • Reti private isolate da un gruppo di sicurezza
  • Reti in uscita isolate da un gruppo di sicurezza
  • Reti instradate su richiesta con DHCP e bilanciamento del carico con un solo ramo
  • Bilanciamento del carico e gruppi di sicurezza su richiesta ed esistenti
  • Reti in uscita su richiesta con DHCP e bilanciamento del carico
  • Distribuzioni che contengono regole NAT o DNAT configurate nel componente NAT o Gateway
  • Reti instradate con T1 condiviso
  • Bilanciamento del carico con un solo ramo o bilanciamento del carico inline su qualsiasi rete su richiesta
  • Bilanciamenti del carico inline su richiesta in reti esistenti
  • Tag di gruppi di sicurezza esistenti per reti e account cloud globali e locali

Per informazioni correlate sulle topologie supportate, vedere la pagina online sulle topologie supportate per l'integrazione con vRealize Automation della guida di NSX-T Data Center Migration Coordinator nella documentazione di prodotto di NSX-T.

Topologie non supportate

Le seguenti topologie non sono attualmente supportate per la migrazione. Se il passaggio di valutazione nel piano di migrazione incontra una di queste topologie, genera un errore di convalida e impedisce la migrazione dell'oggetto.

  • Distribuzioni che contengono regole NAT o DNAT configurate nel componente NAT o Gateway
  • Reti instradate con T1 condiviso
  • Bilanciamento del carico con un solo ramo o bilanciamento del carico inline su qualsiasi rete su richiesta
  • Bilanciamenti del carico inline su richiesta in reti esistenti

Esecuzione della raccolta dati in caso di migrazione di oggetti di NSX-V e vCenter da vRealize Automation 7.x a vRealize Automation 8.x

Se per le distribuzioni dell'ambiente di vRealize Automation è stata effettuata la migrazione da vRealize Automation 7.x a vRealize Automation 8.x, è necessario eseguire la raccolta dati nei rispettivi account cloud di NSX-V e vCenter prima di creare un piano di migrazione da NSX-V a NSX-T. Questo passaggio è necessario per raccogliere informazioni relative alle risorse migrate, ad esempio i bilanciamenti del carico e i gruppi di sicurezza.

Accesso all'assistente alla migrazione di vRealize Automation da NSX-V a NSX-T

In questa sezione viene fornita una panoramica sul processo di migrazione.

Aprire l'assistente alla migrazione di vRealize Automation da NSX-V a NSX-T dalla console dei servizi cloud.
  1. Utilizzando le credenziali di amministratore e i privilegi del ruolo di migrazione di vRealize Automation, accedere a vRealize Automation - Console Cloud Services e fare clic sul riquadro del servizio Assistente migrazione vRA.

    Selezionare il riquadro Assistente migrazione vRA nella pagina di destinazione di Cloud Services.

  2. Scegliere Guida introduttiva dal menu Migrazione NSX V2T. Per una panoramica del processo, rivedere le informazioni nella pagina Guida introduttiva. Per ulteriori informazioni, vedere Guida introduttiva alla migrazione di vRealize Automation da NSX-V a NSX-T.

    Screenshot della pagina di destinazione di vRealize Automation con la scheda Servizi e il riquadro Assistente migrazione vRA evidenziato.

  3. Quando si è pronti per avviare la migrazione, scegliere Piani di migrazione dal menu Migrazione NSX V2T e quindi fare clic su Nuovo piano.
  4. La procedura guidata del piano di migrazione offre le istruzioni sequenziali per eseguire ogni passaggio del processo. Per ulteriori informazioni, vedere Creazione ed esecuzione del piano di migrazione di vRealize Automation da NSX-V a NSX-T.

    Visualizza la pagina del nuovo piano con i 7 passaggi che verranno esaminati in seguito nella documentazione.

Ulteriori informazioni

Oltre a questa panoramica, le istruzioni fornite in questa guida e il contenuto nell'Assistente migrazione da vRealize Automation NSX-V a NSX-T (NSX V2T) stesso, vedere il post del blog di VMware Automating NSX-V to NSX-T Migration with vRealize Automation e il relativo video per ulteriori informazioni sul processo di migrazione da NSX-V a NSX-T.