Gli amministratori del cloud possono rendere i modelli di cloud di Cloud Assembly disponibili nel catalogo di Service Broker aggiungendo un'origine di contenuto Cloud Assembly e condividendo i modelli. I modello di cloud sono le specifiche per i servizi o le applicazioni che è possibile distribuire ai provider cloud.

Diagramma di workflow per l'importazione e la distribuzione dei modelli di cloud di Cloud Assembly.

Dopo aver importato i modelli di cloud, condividerli con i membri del progetto in modo che possano distribuirli. Al momento della richiesta, il modello di cloud viene distribuito nella regione dell'account della zona cloud o nel datastore che supporta i requisiti del modello di cloud.

Prerequisiti

  • Prima di importarli, verificare che i modelli di cloud siano distribuibili e che siano stati rilasciati in Cloud Assembly. Vedere Come salvare versioni diverse di un modello cloud in Utilizzo e gestione di VMware Cloud Assembly.
  • Se si desidera condividere modelli di cloud creati per un altro progetto con i membri di questo progetto, verificare che la condivisione sia consentita nelle impostazioni del modello di cloud di Cloud Assembly.

Procedura

  1. Importare modelli di cloud da Cloud Assembly.
    1. Selezionare Contenuto e criteri > Origini contenuto.
    2. Fare clic su Nuovo e quindi su VMware Cloud Templates.
    3. Immettere il Nome per questa origine di contenuto.
    4. Selezionare il Progetto di origine, quindi fare clic su Convalida.
      Il processo di convalida verifica la connessione e fornisce il numero di modelli di cloud rilasciati associati al progetto in Cloud Assembly.
    5. Fare clic su Crea e importa.
    La pagina Origini contenuto elenca la nuova origine e il numero di elementi individuati e importati.
  2. Condividere gli elementi importati con un progetto.
    Se si desidera condividere modelli di cloud per più di un progetto, è necessario creare un criterio di condivisione dei contenuti diverso per ogni progetto.
    1. Selezionare Contenuti e criteri > Criteri > Definizioni e creare un nuovo criterio di condivisione dei contenuti.
    2. Immettere un nome per il criterio di condivisione dei contenuti.
    3. Nell'elenco Ambito, selezionare il progetto di destinazione.
    4. Nella sezione Condivisione dei contenuti, fare clic su Aggiungi elementi, quindi selezionare uno o più modelli cloud da condividere con il progetto.

      L'elenco dei modelli possibili include i modelli di cloud associati al progetto corrente in Cloud Assembly e tutti i modelli di cloud per gli altri progetti in cui la condivisione è abilitata.

      È possibile selezionare tutti gli elementi importati dall'origine di contenuto oppure selezionare singoli elementi. Per selezionare solo modelli cloud specifici, selezionare Tutto il contenuto nel menu a discesa Origini contenuto.

    5. Nella sezione Utenti, selezionare gli utenti e i gruppi di utenti che si desidera abbiano accesso al contenuto.
      È possibile condividere il contenuto con tutti gli utenti e i gruppi nel progetto oppure selezionare singoli utenti e gruppi.
    6. Fare clic su Crea.
    I modelli cloud vengono aggiunti al catalogo in cui i membri del progetto possono richiederli.
  3. Verificare che il modello di cloud sia disponibile nel catalogo per i membri dei progetti selezionati con cui è stato condiviso il contenuto.
    1. Fare clic su Catalogo, individuare il modello di cloud importato e rivedere i progetti per assicurarsi che il progetto configurato sia incluso.
    2. Fare clic su Richiedi e fornire tutte le informazioni necessarie.
      Se il modello di cloud presenta più di una versione rilasciata, selezionare la versione che si desidera distribuire.
    3. Fare clic su Invia.
      Il processo di provisioning inizia e viene aperta la pagina Distribuzioni con la richiesta corrente nella parte superiore.
  4. Monitorare il processo di provisioning per garantire la corretta distribuzione.
    1. Selezionare Risorse > Distribuzioni e individuare l'elemento del catalogo distribuito.
    2. Monitorare lo stato della scheda finché non risulta corretto.

risultati

I modelli di cloud rilasciati vengono importati in Service Broker, nonché condivisi nel catalogo e sono distribuibili.

Operazioni successive