Per Infloblox, è possibile limitare il numero di reti in cui vengono raccolti i dati alle sole reti necessarie per le operazioni di vRealize Automation Cloud. In questo modo è possibile ridurre la quantità di dati trasferiti e migliorare le prestazioni del sistema.

vRealize Automation Cloud raccoglie i dati ogni 10 minuti dal sistema IPAM esterno. Per Infloblox, è possibile applicare filtri in diversi modi per individuare solo un sottoinsieme di reti utilizzate dalle operazioni di vRealize Automation Cloud e raccogliere dati da tali reti.

Per filtrare la raccolta dei dati per le reti che utilizzano indirizzi IP generati da Infoblox, utilizzare le seguenti proprietà nella scheda di integrazione IPAM. Le proprietà del filtro sono disponibili quando si crea o si modifica il punto di integrazione IPAM esterno per Infoblox.

Questi filtri sono disponibili solo con il plug-in Infoblox 1.3 e versione successiva (ad esempio, il plug-in Infoblox versione 1.4).

  • Infoblox.IPAM.NetworkContainerFilter

    Filtra in contenitori di reti.

  • Infoblox.IPAM.NetworkFilter

    Filtra in reti.

  • Infoblox.IPAM.RangeFilter

    Filtra in intervalli di indirizzi IP.

Prestare attenzione quando si applicano questi filtri di raccolta dei dati alle reti in cui è già stata effettuata la raccolta dei dati. Se si applicano filtri per impedire la raccolta dei dati in alcune reti, le reti in cui non vengono raccolti i dati vengono considerate non necessarie ed eliminate da vRealize Automation Cloud. Le reti associate a subnet di vRealize Automation Cloud sono un'eccezione. Le reti in cui sono già stati raccolti i dati che non vengono successivamente individuate e sottoposte alla raccolta dei dati, ad esempio perché sono state escluse dall'attività di raccolta dati, vengono eliminate dal database di vRealize Automation Cloud. Tuttavia, se le reti in cui sono già stati raccolti i dati sono in uso in vRealize Automation Cloud, non vengono eliminate.

Questi filtri vengono applicati come parametri di query nelle richieste di ricerca per i diversi oggetti di rete. È possibile utilizzare tutti i parametri di ricerca supportati da Infoblox. È possibile filtrare in base a CIDR o attributi estendibili basati su espressioni regolari o corrispondenze esatte. Il formato utilizza il formato di filtro Infoblox WAPI, come descritto nella documentazione di Infoblox WAPI. Gli esempi seguenti illustrano i metodi di filtro in base a CIDR o attributi estendibili:
  • Filtro in base a CIDR per reti e contenitori di reti. Esempi:
    • Corrispondenza esatta - Infoblox.IPAM.NetworkFilter: network=192.168.0.0
    • Corrispondenza in base ad attributo estendibile - Infoblox.IPAM.NetworkFilter: network~=192.168
  • Filtro in base a CIDR per intervallo di indirizzi IP. Esempio:

    Corrispondenza in base a espressione regolare e nome visualizzato della rete - Infoblox.IPAM.RangeFilter: network~=192.168.&network_view=my_view

  • Filtro in base ad attributi estendibili per reti, intervalli di indirizzi IP e contenitori di reti.
    La sintassi utilizza il formato filter_name=* ext_attr= ext_attr_value. Esempi:
    • Corrispondenza esatta - *Building=Data Center
    • Corrispondenza in base a espressione regolare con ' ~' - *Building~=*Center
    • Corrispondenza con distinzione tra maiuscole e minuscole con ':' - *Building:=data center
    • Esclusione della corrispondenza con '!' - *Building!=Data Center
    • Corrispondenza in base a espressione regolare (è possibile combinare distinzione tra maiuscole e minuscole ed esclusione): *Building! ~:=Data Cent / *Building~:=center
  • Filtro in base a CIDR e attributi estendibili utilizzando la sintassi dei metodi di filtro precedenti. Esempio:

    network=192.168.&*Building=Data Center

Per ulteriori informazioni sull'utilizzo di attributi estendibili ed espressioni regolari in queste proprietà, vedere le espressioni supportate da Infoblox per i parametri di ricerca e la guida di riferimento a Infoblox REST API.