È possibile gestire le distribuzioni scadute e le relative risorse utilizzando l'azione Expire insieme agli argomenti degli eventi esistenti.

Dopo la scadenza del lease di distribuzione nell'ambiente in uso, è possibile utilizzare gli argomenti dell'evento di estendibilità per eseguire attività, ad esempio l'interruzione del backup o il monitoraggio di una risorsa di distribuzione. Per eseguire queste operazioni giorno 2, l'API di vRealize Automation Cloud utilizza un'azione Expire a livello di sistema. Questa azione viene attivata automaticamente dal sistema ogni volta che un lease di distribuzione nell'organizzazione scade. L'attivazione dell'azione Expire precede l'evento di spegnimento di tutte le risorse associate a tale distribuzione.
Nota: Nelle versioni precedenti del prodotto, l'evento di spegnimento veniva attivato a livello di distribuzione dopo la scadenza del lease. Ora l'evento di spegnimento viene attivato a livello di risorsa per ogni risorsa di distribuzione accesa.
L'azione Expire è inclusa nel payload degli argomenti dell'evento esistenti, ad esempio Azione di distribuzione richiesta e Azione di distribuzione completata, e utilizza il parametro deploymentid per eseguire attività precedenti alla scadenza e successive alla scadenza associate alle risorse di distribuzione.
Nota: L'azione Expire viene attivata circa 10-15 minuti dopo la scadenza del lease di distribuzione. Il sistema non attiva gli eventi di scadenza del lease prima della scadenza effettiva del lease. L'azione Expire è un'azione a livello di sistema e gli utenti non possono attivare manualmente gli eventi associati a tale azione.

Per il caso d'uso corrente, si utilizza l'argomento dell'evento Azione di distribuzione richiesta insieme all'azione Expire per eseguire il backup di una macchina virtuale nella distribuzione come modello. In questo caso, il backup viene eseguito utilizzando un workflow di vRealize Orchestrator, ma è possibile eseguire la stessa attività anche utilizzando un'azione di estendibilità come elemento eseguibile della sottoscrizione.

Procedura

  1. Passare a Estendibilità > Sottoscrizioni e fare clic su Nuova sottoscrizione.
  2. Immettere un nome per la sottoscrizione.
  3. In Stato verificare che la sottoscrizione sia abilitata.
  4. In Argomento dell'eventoselezionare l'argomento dell'evento Azione di distribuzione richiesta.
  5. Attivare l'opzione Condizione e aggiungere un filtro per l'azione di scadenza:
    event.data.actionName == 'Expire'
    Nota: L'argomento dell'evento Azione di distribuzione richiesta può essere attivato da operazioni giorno 2 di distribuzione diverse, ad esempio la modifica della durata del lease della distribuzione. L'aggiunta del filtro dell'azione di scadenza del lease garantisce che la sottoscrizione venga attivata solo per gli eventi di scadenza.
  6. In Azione/Workflow, aggiungere il workflow vRealize Orchestrator.
    Lo schema di questo workflow di esempio include un'attività gestibile tramite script e un elemento del workflow che include il workflow Clona macchina virtuale, nessuna personalizzazione preconfigurato con vRealize Orchestrator. L'elemento dell'attività gestibile tramite script include il seguente script di esempio:
    System.log("Lease expiry action triggered to clone a VM...")
    
    System.log("Deployment Id is: " + inputProperties.deploymentId);
    inputHeaders = new Properties();
    deploymentId = inputProperties.deploymentId;
    pathUriVariable = "/deployment/api/deployments/" +deploymentId +"/resources"; 
    var restClient = vRAHost.createRestClient();
    var request = restClient.createRequest("GET", pathUriVariable, null);
    var keys = inputHeaders.keys;
    for(var key in keys){
        request.setHeader(keys[key], inputHeaders.get(keys[key]));
    }
    var response = restClient.execute(request);
    System.log("Content as string: " + response.contentAsString);
    var content = response.contentAsString;
    var obj = JSON.parse(content);
    
    var object = new Properties(obj);
    var contentJson = object.content;
    for (var i = 0; i < contentJson.length; i++) {
        var resources = contentJson[i];
        
        var resourceProperties = resources.properties;
        System.log("Resource name is: " + resourceProperties.resourceName)
        resourceName = resourceProperties.resourceName;
    }
    
    var query = "xpath:name='" + resourceName + "'"; 
          var vms=Server.findAllForType("VC:VirtualMachine", query); 
          vcVM=vms[0]; 
         
          System.log("VM input is: " + vcVM);
          dataStoreOutput = datastore
          template= true;
          name="test-vm-name"
    
  7. Decidere se impostare la sottoscrizione come bloccante o non bloccante.
    Nota: Se si rende la sottoscrizione bloccante, l'evento di spegnimento per le risorse di distribuzione viene attivato solo dopo che l'esecuzione dell'elemento eseguibile, in questo caso il workflow di scadenza del lease, viene completata correttamente. Se si rende la sottoscrizione non bloccante, l'evento di spegnimento viene attivato per le risorse di distribuzione indipendentemente dallo stato dell'esecuzione del workflow.
  8. Per completare la modifica della sottoscrizione, fare clic su Salva.

Operazioni successive

Dopo che la sottoscrizione di estendibilità viene attivata dall'evento di scadenza del lease e l'esecuzione del workflow viene eseguita correttamente, passare a vSphere Web Client e verificare che la macchina virtuale sia stata convertita in un modello.