Ogni SDDC di VMware Cloud on AWS (VMC) è idoneo per l'attivazione della versione di prova di vRealize Automation Cloud. L'organizzazione può avviare un Quick cloud automation setup for VMware Cloud on AWS per ogni SDDC di VMware Cloud on AWS disponibile.

In questa procedura, si attiverà la versione di prova di vRealize Automation Cloud da un SDDC di VMware Cloud on AWS di esempio.

  • Nota: questa funzionalità non è disponibile se l'organizzazione dispone già di una sottoscrizione a vRealize Automation Cloud. Una sottoscrizione esistente viene visualizzata come scheda di vRealize Automation Cloud nell'interfaccia di VMware Cloud Services.
  • Nota: questa funzionalità non è disponibile se l'organizzazione utilizza Direct Connect per configurare i servizi di rete nell'SDDC di VMware Cloud on AWS.

Per una panoramica del processo, vedere Quick cloud automation setup for VMware Cloud on AWS.

Prerequisiti

Prima di iniziare, è necessario disporre delle seguenti credenziali dell'SDDC di VMware Cloud on AWS di origine. L'SDDC di origine è quello che verrà utilizzato per avviare l'attivazione della versione di prova e creare automaticamente gli oggetti iniziali in vRealize Automation Cloud.
  • Effettuare l'accesso a VMware Cloud on AWS come utente con il ruolo di Proprietario dell'organizzazione nell'organizzazione proprietaria dell'SDDC di origine.
  • Disporre di un token API per un utente con accesso da amministratore all'SDDC di origine.
    Quando si genera il token dell'API, abilitare il ruolo dell'organizzazione Proprietario dell'organizzazione e i seguenti ruoli di servizio:
    • VMware Cloud Assembly
    • VMware Code Stream
    • VMware Service Broker
    • VMware Cloud on AWS
      • Amministratore O Amministratore (eliminazione limitata)

        Scegliere il ruolo di amministratore che corrisponde al ruolo di amministratore assegnato in VMware Cloud Services > Gestione identità e accessi:

        La schermata mostra dove associare la selezione del ruolo di amministratore.
      • Amministratore di NSX Cloud
  • Disporre di nome utente e password di vCenter dell'SDDC di origine per un utente con il ruolo di Amministratore del cloud.

Procedura

  1. Accedere alla console di VMware Cloud on AWS, aprire la pagina in cui sono elencati tutti gli SDDC e selezionare l'SDDC che si desidera utilizzare come origine per la versione di prova di vRealize Automation Cloud.

    La schermata mostra l'SDDC selezionato nel menu della barra laterale dell'applicazione.

  2. Nella pagina dell'SDDC selezionato, fare clic sulla relativa scheda Componenti aggiuntivi.

    La schermata mostra la scheda Componenti aggiuntivi per l'SDDC selezionato.

  3. Nella scheda del componente aggiuntivo vRealize Automation Cloud dell'SDDC, fare clic su Attiva.

    La schermata mostra il pulsante Attiva nel componente aggiuntivo vRealize Automation Cloud nella pagina del componente aggiuntivo dell'SDDC.

    Se l'SDDC è già utilizzato da una versione di prova attiva di vRealize Automation Cloud, al posto del pulsante Attiva viene visualizzato il pulsante Apri vRealize Automation Cloud. È possibile aprire una versione di prova esistente facendo clic sul pulsante Apri vRealize Automation Cloud.

    Un SDDC di VMware Cloud on AWS può essere utilizzato solo da una versione di prova di vRealize Automation Cloud alla volta.

    Se la scheda del componente aggiuntivo vRealize Automation Cloud non viene visualizzata, verificare di disporre delle credenziali di accesso all'SDDC richieste come elencato nella sezione Prerequisiti precedente.

  4. Nella pagina Attiva vRealize Automation Cloud visualizzata, immettere un token API valido e il nome utente e la password di vCenter per l'SDDC selezionato.
    Per ottenere un token API valido, aprire le istruzioni sullo schermo facendo clic sull'icona della guida interattiva alla fine dell'elemento Token API. Le richieste sono riepilogate di seguito:
    1. Fare clic sulla pagina Token API nella casella di testo della guida per aprire la pagina Token API .
    2. Fare clic su Genera token per visualizzare l'opzione Genera nuovo token API.

      Sebbene Rigenera sia un'opzione, in questo esempio viene utilizzata l'opzione Genera token.

    3. Immettere un nuovo nome di token, ad esempio myinitials_mytoken.
    4. Impostare il TTL del token in modo che non scada mai.
    5. Nella sezione Definisci ambiti, selezionare la casella di controllo Proprietario dell'organizzazione per l'impostazione Ruoli organizzazione.

      La schermata mostra le selezioni dei servizi specificate necessarie per il ruolo.

    6. Inoltre, nella sezione Definisci ambiti, selezionare le seguenti caselle di controllo Ruoli di servizio:

      La pagina potrebbe contenere ulteriori opzioni di ruolo. Solo le opzioni di ruolo menzionate qui sono richieste dall'applicazione di prova. La selezione della casella di controllo Tutti i ruoli è un'opzione più semplice ma meno sicura in quanto potrebbe contenere ruoli aggiuntivi e non necessari.

      • VMware Cloud Assembly - tutto
      • VMware Code Stream - tutto
      • VMware Code Stream - tutto
      • VMware Cloud on AWS
        • Amministratore O Amministratore (eliminazione limitata)

          Scegliere il ruolo di amministratore che corrisponde al proprio ruolo di amministratore in Gestione identità e accessi.

          La schermata mostra le selezioni dei servizi specificate necessarie per il ruolo.
        • Amministratore di NSX Cloud
    7. Fare clic su Genera.
    8. Nella pagina del token generato, fare clic su Copia e fare clic su Continua.
    9. Incollare il token copiato nello spazio dell'elemento Token API.

      La schermata mostra il token API copiato e il pulsante Applica.

    I passaggi sono riepilogati nel prompt della schermata.

    La schermata mostra la sequenza di passaggi della guida interattiva descritta in questo argomento.

  5. Se richiesto, accettare i termini di servizio di vRealize Automation Cloud. Fare clic su Attiva e attendere il completamento dell'attivazione.

    La schermata mostra la dichiarazione dello stato di attivazione.

    I seguenti eventi si verificano automaticamente, senza ulteriori interventi da parte dell'utente, durante il processo di attivazione della versione di prova di vRealize Automation Cloud. Il completamento del processo richiede circa 20 minuti.
    • L'organizzazione è stata creata con accesso di prova di 45 giorni a vRealize Automation Cloud.
    • Vengono concessi i ruoli utente di vRealize Automation Cloud necessari.
    • Le regole del firewall dell'SDDC sono state aggiunte per aprire l'accesso alle applicazioni di gestione vSphere e NSX associate all'SDDC.
      Queste regole del firewall SDDC temporanee vengono utilizzate per distribuire un proxy cloud di vRealize Automation Cloud nell'SDDC di origine e vengono rimosse immediatamente dopo la distribuzione del proxy cloud. Le regole temporanee del firewall create ed eliminate contengono i seguenti prefissi:
      • CAS_VCENTER_INBOUND_TEMP
      • CAS_ESXI_INBOUND_TEMP

      Si noti che, per alcune delle regole del firewall temporanee, l'origine è impostata su ANY. Se queste regole non vengono rimosse automaticamente, è possibile rimuoverle manualmente al termine del processo di attivazione della versione di prova.

    • L'SDDC di VMware Cloud on AWS è registrato in vRealize Automation Cloud.
    • Un proxy cloud viene distribuito e attivato nel vCenter Server associato e la raccolta dati esegue il polling dell'SDDC di origine per creare risorse di vRealize Automation Cloud quali macchine, elaborazioni e reti. Il proxy cloud è un servizio necessario nel vCenter Server dell'SDDC che in genere viene creato da un amministratore del cloud di vRealize Automation Cloud.

      Si noti che il processo di creazione e avvio del servizio proxy cloud può richiedere fino a 10 minuti. Si tratta di un evento singolo che non rispecchia il tempo necessario per aprire e accedere successivamente a vRealize Automation Cloud durante il periodo di prova.

      Il processo di attivazione della versione di prova crea un segmento di rete su richiesta di VMware Cloud on AWS nell'SDDC per il proxy cloud, visibile nella pagina VMware Cloud on AWS Rete e sicurezza dopo il completamento dell'attivazione della versione di prova. Il segmento di rete si basa sull'ID di un'attività di richiesta. Per assegnare regole del firewall per tale segmento, il processo di attivazione della versione di prova crea anche un gruppo di elaborazione e un gruppo di gestione per tale segmento di rete su richiesta. I gruppi si basano anche sull'ID di un'attività di richiesta. Dopo aver creato i gruppi, il processo crea una regola del firewall del gateway, che contiene il proxy cloud, e la applica rispettivamente ai gruppi come gateway di elaborazione e gateway di gestione. Al termine del passaggio relativo alla distribuzione del proxy cloud, le regole temporanee in entrata vengono rimosse.

    • Viene creato un account cloud di VMware Cloud on AWS corrispondente all'SDDC di origine. Il nome dell'account cloud corrisponde al nome dell'SDDC di origine.
    • Vengono creati un progetto e una zona cloud per la regione o l'account cloud di VMware Cloud on AWS utilizzando le funzioni disponibili nel servizio Cloud Assembly. Il nome del progetto e il nome della zona cloud corrispondono al nome dell'SDDC di origine.
    • Vengono creati profili di rete e profili di storage, incluso un singolo segmento di rete, così come le mappature delle immagini e le mappature delle caratteristiche. Il nome del profilo di rete e il nome del profilo di storage corrispondono al nome dell'SDDC di origine.
    • Viene specificato un criterio di lease e viene creato un singolo modello cloud che contiene informazioni per ogni immagine di macchina virtuale (modello) nell'SDDC di origine. Il nome del modello cloud corrisponde al nome dell'SDDC di origine.
    • Nel servizio Service Broker viene creato un elemento del catalogo che corrisponde al modello cloud. Il nome dell'elemento del catalogo corrisponde al nome dell'SDDC di origine.
  6. Al termine dell'attivazione della versione di prova, fare clic su Apri vRealize Automation Cloud nella scheda del componente aggiuntivo vRealize Automation Cloud dell'SDDC.
    La versione di prova di vRealize Automation Cloud viene aperta nel servizio Service Broker, e mostra l'elemento del catalogo creato dal processo di attivazione della versione di prova, come illustrato nell'immagine di esempio seguente.

    Schermata che mostra l'elemento del catalogo risultante in Service Broker.

Operazioni successive

È possibile sperimentare gli elementi del catalogo, i modelli cloud, i profili e gli oggetti risorsa utilizzando i tre servizi che comprendono vRealize Automation Cloud: Service Broker, Cloud Assembly e Code Stream. Per le istruzioni iniziali, vedere Esplorazione di Quick cloud automation setup for VMware Cloud on AWS.

Per ulteriori informazioni su vRealize Automation Cloud, vedere la pagina del prodotto vRealize Automation e la documentazione del prodotto vRealize Automation.