Se si desidera eseguire più volte un workflow secondario specificando valori diversi per i relativi parametri o variabili in ogni esecuzione successiva, è possibile inserire un Elemento foreach nel workflow principale.

Quando si inserisce un Elemento foreach, è necessario selezionare almeno un array in cui viene eseguita l'iterazione dell'Elemento foreach. Un elemento array può avere valori diversi per ogni esecuzione del workflow successiva.

Se il workflow secondario ha parametri di output, è necessario selezionare i parametri di output dell'Elemento foreach in cui accumulare gli output del workflow, in modo che l'iterazione del workflow secondario possa essere eseguita anche in tali output.

Procedura

  1. Accedere a vRealize Orchestrator Client.
  2. Passare a Libreria > Workflow e selezionare il workflow.
  3. Nell'editor di workflow, selezionare la scheda Schema.
  4. Dal menu Generico trascinare un Elemento foreach nello schema del workflow.
  5. Creare le variabili per gli elementi nell'array.
  6. In Workflow, selezionare il workflow che si desidera aggiungere all'Elemento foreach.
    I parametri di input e output del workflow selezionato vengono aggiunti all' Elemento foreach.
  7. Aggiungere un gestore degli errori di iterazione.
  8. Aggiungere una variabile che si desidera utilizzare per la gestione delle eccezioni.

risultati

È stato definito un Elemento foreach nel workflow. L'Elemento foreach esegue un workflow che acquisisce come parametri tutti gli elementi dell'array di parametri o variabili definito.

Per i parametri o le variabili che non sono definiti come array, il workflow acquisisce lo stesso valore in ogni esecuzione successiva.

Esempio: Ridenominazione di macchine virtuali mediante un elemento foreach

È possibile utilizzare un Elemento foreach per rinominare più macchine virtuali contemporaneamente. È necessario inserire un Elemento foreach in un workflow e promuovere i parametri vm e newName come input per il workflow corrente. In questo modo, quando si esegue il workflow, si specificano le macchine virtuali da rinominare e i nuovi nomi delle macchine virtuali. Le macchine virtuali vengono incluse come elementi nell'array creato per il parametro vm. I nuovi nomi per le macchine virtuali vengono inclusi nell'array creato per il parametro newName.