È possibile automatizzare le attività ripetitive eseguendo un workflow su una selezione di oggetti. Ad esempio, è possibile creare un workflow che acquisisca uno snapshot di tutte le macchine virtuali in una cartella di macchine virtuali oppure creare un workflow che spenga tutte le macchine virtuali in un determinato host.

Per eseguire un workflow su una selezione di oggetti, è possibile utilizzare uno dei seguenti metodi.

  • Eseguire il workflow Esegui workflow su una selezione di oggetti. Per accedere al workflow, passare a Libreria > Workflow e immettere il nome del workflow nella barra di ricerca del workflow.
  • Creare un workflow che chiami il workflow Avvia workflow in serie o Avvia workflow in parallelo.
  • Creare un workflow che ottenga un array di oggetti ed esegua un workflow su ciascun oggetto nell'array in un ciclo di elementi del workflow.
  • Eseguire un workflow da JavaScript chiamando il metodo Workflow.execute() in un ciclo For in un elemento controllato da script in un workflow.

Il metodo da utilizzare per eseguire un workflow su una selezione di oggetti dipende dal workflow specifico e può influire sulle prestazioni di tale workflow. Ad esempio, il workflow Esegui workflow su una selezione di oggetti è il modo più semplice per eseguire un workflow su più oggetti e non richiede alcuno sviluppo del workflow, ma può eseguire solo workflow che acquisiscono un singolo parametro di input.

La creazione di un workflow che chiami il workflow Avvia workflow in serie o Avvia workflow in parallelo consente di eseguire su più oggetti workflow che acquisiscono più parametri di input. Il workflow chiamante deve creare un array di proprietà per passare i parametri di input al workflow Avvia workflow in serie o Avvia workflow in parallelo. Questi workflow sono utilizzabili solo in altri workflow. Non eseguirli direttamente.

L'esecuzione di un workflow in un ciclo For in un elemento controllato da script è più veloce rispetto all'esecuzione di un workflow in un ciclo di elementi del workflow, ma è meno flessibile e limita il potenziale di riutilizzo. L'aspetto più importante è che l'esecuzione di un workflow in un ciclo controllato da script determina la perdita della creazione di punti di controllo che vRealize Orchestrator esegue quando avvia ogni elemento nell'esecuzione di un workflow. Di conseguenza, se il server vRealize Orchestrator si arresta mentre il ciclo controllato da script è in esecuzione, quando il server viene riavviato, il workflow riprende dall'inizio dell'elemento controllato da script, ripetendo l'intero ciclo. Se il server vRealize Orchestrator si arresta durante l'esecuzione di un workflow con un ciclo di elementi del workflow, il workflow riprende in corrispondenza dell'elemento specifico del ciclo che era in esecuzione al momento dell'arresto del server.