È possibile configurare la distribuzione di una nuova istanza di vRealize Orchestrator in modo che venga eseguita con alta disponibilità distribuendo tre nodi e connettendoli come un cluster.

Un cluster di vRealize Orchestrator è costituito da tre istanze di vRealize Orchestrator che condividono un database PostgreSQL comune. Il database del cluster di vRealize Orchestrator configurato può essere eseguito solo in modalità asincrona.

Per creare un cluster di vRealize Orchestrator, è necessario selezionare un'istanza di vRealize Orchestrator come nodo primario del cluster. Dopo aver configurato il nodo primario, unire i nodi secondari a tale nodo.

Il cluster di vRealize Orchestrator creato è preconfigurato con il failover automatico.

Nota: Un errore del failover automatico può causare la perdita di dati del database.

Prerequisiti

Procedura

  1. Configurare il nodo primario.
    1. Accedere a vRealize Orchestrator Appliance del nodo primario tramite SSH come root.
    2. Per configurare il server di bilanciamento del carico del cluster, eseguire il comando vracli load-balancer set load_balancer_FQDN.
    3. Accedere al Centro di controllo del nodo primario e selezionare Impostazioni host.
    4. Fare clic su Modifica e impostare l'indirizzo host del server di bilanciamento del carico connesso.
    5. Configurare il provider di autenticazione. Vedere Configurazione di un server vRealize Orchestrator autonomo.
  2. Unire i nodi secondari al nodo primario.
    1. Accedere a vRealize Orchestrator Appliance del nodo secondario tramite SSH come root.
    2. Per unire il nodo secondario al nodo primario, eseguire il comando vracli cluster join primary_node_hostname_or_IP.
    3. Immettere la password root del nodo primario.
    4. Ripetere la procedura per l'altro nodo secondario.
  3. (Facoltativo) Se il nodo primario utilizza un certificato personalizzato, è necessario impostare il certificato nell'appliance o generare un nuovo certificato. Vedere Generazione di un certificato TLS personalizzato per vRealize Orchestrator.
    Nota: Il file contenente la catena di certificati deve essere codificato con PEM.
  4. Completare la distribuzione del cluster.
    1. Accedere a vRealize Orchestrator Appliance del nodo primario tramite SSH come root.
    2. Per verificare che tutti i nodi siano pronti, eseguire il comando kubectl -n prelude get nodes.
    3. Eseguire lo script /opt/scripts/deploy.sh e attendere il completamento della distribuzione.

risultati

È stato creato un cluster vRealize Orchestrator. Dopo aver creato il cluster, è possibile accedere all'ambiente di vRealize Orchestrator solo dall'indirizzo del nome di dominio completo del server di bilanciamento del carico.

Nota: Poiché è possibile accedere al Centro di controllo del cluster solo con la password root del bilanciamento del carico, non è possibile modificare la configurazione di un nodo del cluster se ha una password root diversa. Per modificare la configurazione di questo nodo, rimuoverlo dal bilanciamento del carico, modificare la configurazione nel Centro di controllo e aggiungere nuovamente il nodo al bilanciamento del carico.

Operazioni successive

Per monitorare lo stato del cluster di vRealize Orchestrator, accedere al Centro di controllo e selezionare la pagina Gestione cluster di Orchestrator. Vedere Monitoraggio di un cluster di vRealize Orchestrator.