È possibile eseguire workflow di esempio del plug-in XML da vRealize Orchestrator Client per creare e modificare documenti XML a scopo di test.

Poiché i workflow possono creare, leggere o modificare i file, è necessario disporre di diritti di accesso sufficienti per la directory di lavoro.

Orchestrator dispone di diritti di lettura, scrittura ed esecuzione su una cartella chiamata orchestrator, alla radice del sistema operativo. Sebbene i workflow abbiano autorizzazione a leggere, scrivere ed eseguire in questa cartella, è necessario creare la cartella sul file system del server. Se si utilizza Orchestrator Appliance, la cartella è denominata vco e si trova in /var/run/vco.

È possibile consentire l'accesso ad altre cartelle modificando le impostazioni per l'accesso al file system del server da workflow e JavaScript. Vedere Installazione e configurazione di VMware vRealize Orchestrator, Impostazione dell'accesso al file system del server per workflow e azioni.