È possibile eseguire un workflow per stabilire una connessione con un nuovo server vRealize Orchestrator.

Prerequisiti

Verificare che la versione dei server primario e secondario di vRealize Orchestrator sia la stessa.

Procedura

  1. Accedere a vRealize Orchestrator Client come amministratore.
  2. Passare a Libreria > Workflow e inserire i tag orchestrator e servers_configuration nella casella di ricerca del workflow.
  3. Individuare il workflow Aggiungi server Orchestrator e fare clic su Esegui.
  4. Nella scheda Dettagli server, specificare l'indirizzo host e la porta del server vRealize Orchestrator remoto.
    1. Selezionare se il certificato viene accettato in modalità invisibile all'utente e aggiunto all'archivio attendibile.
    2. Selezionare se generare workflow proxy per il server vRealize Orchestrator remoto.
  5. Nella scheda Impostazioni connessione, specificare le impostazioni della connessione.
    1. Nella casella di testo Timeout connessione, inserire il numero di secondi entro cui vRealize Orchestrator deve connettersi al server remoto prima che si verifichi il timeout della connessione.
    2. Nella casella di testo Timeout socket, inserire il numero di secondi entro cui la richiesta deve essere completata prima che si verifichi il timeout.
    3. Nella casella di testo Timeout tentativi, inserire il numero di secondi per cui i workflow proxy attendono di ricevere una notifica dal server vRealize Orchestrator remoto se non è presente alcuna connettività.
  6. Nella scheda Modalità connessione, selezionare se la connessione è condivisa.
    Opzione Descrizione
    No Per la connessione al server vRealize Orchestrator remoto, vengono utilizzate le credenziali dell'utente che ha effettuato l'accesso.
    Tutti gli utenti possono accedere al server Orchestrator remoto utilizzando le stesse credenziali. Specificare le credenziali per la connessione condivisa.
  7. Fare clic su Esegui.