Utilizzare vRealize Orchestrator Client per creare, esportare e importare pacchetti. I pacchetti possono essere utilizzati per esportare gli oggetti del workflow da utilizzare in altre istanze di vRealize Orchestrator.

I pacchetti possono contenere workflow, azioni, criteri, elementi di configurazione o elementi di risorse.

Quando si aggiunge un elemento a un pacchetto, vRealize Orchestrator verifica la presenza di dipendenze e aggiunge tutti gli elementi dipendenti al pacchetto. Ad esempio, se si aggiunge un workflow che utilizza azioni o altri workflow, vRealize Orchestrator aggiunge tali azioni e workflow al pacchetto.

Quando si importa un pacchetto, il server confronta le versioni dei diversi elementi del suo contenuto con gli elementi locali corrispondenti. Il confronto mostra le differenze delle versioni tra gli elementi locali e quelli importati. L'utente può decidere se importare il pacchetto oppure selezionare elementi specifici da importare.

Per la maggior parte degli oggetti creati in vRealize Orchestrator Client, a parte gli elementi delle risorse, i pacchetti sono l'unico modo per esportare e importare tali oggetti.

I pacchetti utilizzano Digital Rights Management per controllare il modo in cui il server ricevente può utilizzare il contenuto del pacchetto. vRealize Orchestrator firma i pacchetti e li crittografa per la protezione dei dati. I pacchetti possono tenere traccia degli utenti che esportano e ridistribuiscono gli elementi utilizzando certificati X509.