È possibile eseguire la migrazione della distribuzione di vRealize Orchestrator 7.x esistente a un ambiente di vRealize Orchestrator 8.x. La migrazione è supportata per vRealize Orchestrator 7.3 o versione successiva autenticato con vSphere o con vRealize Automation 7.x.

Che cosa include la migrazione?

La migrazione di vRealize Orchestrator trasferisce una configurazione di vRealize Orchestrator di origine esterna all'ambiente di vRealize Orchestrator corrente, sovrascrivendo tutti gli elementi esistenti, come workflow, azioni, elementi di configurazione e di risorse, incluse le stringhe sicure in workflow ed elementi di configurazione, pacchetti, attività, criteri, certificati e certificati attendibili, plug-in e configurazioni di plug-in, record personalizzati nel file js-io-rights.conf e proprietà di sistema del Centro di controllo. La migrazione include i contenuti di vRealize Orchestrator personalizzati e integrati.
  • La migrazione di istanze di vRealize Orchestrator autenticate con vSphere include anche lo stato delle entità attualmente in esecuzione, ad esempio i token di esecuzione del workflow, le attività pianificate e le esecuzioni dei criteri.
  • Per le istanze di vRealize Orchestrator autenticate con vRealize Automation, le entità attualmente in esecuzione vengono visualizzate con stato non riuscito nell'ambiente di vRealize Orchestrator di destinazione.

Che cosa non viene migrato?

La configurazione di vRealize Orchestrator migrata non include i seguenti dati che potrebbero influire sulle prestazioni e l'utilizzo dell'istanza di vRealize Orchestrator di destinazione.
  • I plug-in VCAC, VCACCAFE, GEF, Gestione dati e Documentazione workflow dell'istanza di vRealize Orchestrator di origine. A parte le esecuzioni dei workflow, tutti i contenuti di vRealize Orchestrator associati a questi plug-in non vengono migrati all'ambiente di destinazione di vRealize Orchestrator.
  • Configurazione del server syslog nella pagina Integrazione registrazione del Centro di controllo.
  • Registri di esecuzione del workflow.
  • Configurazioni dei plug-in di tipo dinamico.

Migrazione di ambienti di vRealize Orchestrator incorporati

È possibile eseguire la migrazione dell'ambiente di vRealize Orchestrator 7.x esterno in ambienti di vRealize Orchestrator esterni e incorporati. La migrazione di ambienti di vRealize Orchestrator incorporati in ambienti esterni non è tuttavia supportata.

Per informazioni sulla migrazione di ambienti di vRealize Orchestrator incorporati, consultare la guida alla transizione di vRealize Automation 8.

Considerazioni sulla conformità di FIPS

La migrazione o l'aggiornamento di distribuzioni esistenti ad ambienti di vRealize Orchestrator 8.3 conformi con FIPS non sono supportati.

Per impostazione predefinita, la modalità FIPS può essere abilitata solo durante l'installazione. Per ulteriori informazioni, vedere Download e distribuzione di vRealize Orchestrator Appliance.

Per ulteriori informazioni sul supporto per FIPS 140-2 nei prodotti VMware, vedere questa pagina.