È possibile aggiungere una macchina virtuale e configurarne i parametri eseguendo un workflow di vRealize Orchestrator.

Procedura

  1. Accedere a vRealize Orchestrator Client come amministratore.
  2. Passare a Libreria > Workflow e immettere il tag machines nella casella di ricerca del workflow.
  3. Individuare il workflow Crea macchina e fare clic su Esegui.
  4. Selezionare un host vRealize Automation per il quale si desidera configurare un macchina.
  5. Immettere un nome per la macchina.
  6. Definire il numero di macchine di cui si desidera eseguire il provisioning.
  7. Selezionare un progetto a cui aggiungere la macchina.
  8. Passare alla scheda Caratteristiche e immagini.
    1. Selezionare il tipo di immagine utilizzata per la macchina.
    2. Selezionare l'immagine di riferimento diretta utilizzata per la macchina.
      Questa impostazione è obbligatoria se nella mappatura dell'immagine sono configurate più zone della stessa connessione cloud.
    3. Selezionare la caratteristica della macchina.
      Se a un progetto sono collegati account cloud con più zone, le macchine vengono create per AWS, GCP e Azure solo se il riferimento della caratteristica non è collegato all'oggetto di specifica della macchina.
    4. (Facoltativo) Selezionare il riferimento della caratteristica specifica del provider per la macchina.
      Questa impostazione è obbligatoria se nella mappatura della caratteristica sono configurate più zone della stessa connessione cloud.
  9. Configurare eventuali impostazioni aggiuntive per la macchina, come tag, proprietà personalizzate, accesso remoto e altre.
    Tenere presenti le seguenti considerazioni:
    • Quando si configurano le specifiche del disco, è necessario selezionare un dispositivo a blocchi. Il dispositivo a blocchi deve essere un disco dati e deve essere disponibile per il collegamento alla macchina.

      È possibile creare un dispositivo a blocchi utilizzando il metodo createBlockDevice. Per ulteriori informazioni su questo metodo, passare a Plug-in > VRA > Oggetti > VraDiskService in vRealize Orchestrator API Explorer.

    • Quando si configurano le specifiche di rete, è necessario selezionare una rete di strutture. Non specificare un ID di rete. L'ID di rete e la rete dell'infrastruttura non possono essere passati contemporaneamente.

    Per ulteriori informazioni su queste impostazioni, consultare la guida indicazioni.

  10. Fare clic su Esegui.

risultati

È stata aggiunta una macchina in vRealize Automation o vRealize Automation Cloud e nell'inventario dei plug-in di vRealize Orchestrator.