Quando si imposta il valore di un obiettivo punto di ripristino (RPO) durante la configurazione della replica, si determina la perdita di dati massima che si può tollerare.

In che modo l'obiettivo punto di ripristino influisce sulla pianificazione della replica

Il valore RPO influisce sulla pianificazione della replica, ma vSphere Replication non rispetta rigidamente la pianificazione della replica. Ad esempio, quando si imposta l'RPO su 15 minuti, si indica a vSphere Replication che si può tollerare di perdere i dati per un massimo di 15 minuti. Ciò non significa che i dati vengano replicati ogni 15 minuti.

Se si imposta un RPO di x minuti e l'RPO non viene violato, l'istanza di replica più recente disponibile non può mai riflettere uno stato che risale a più di x minuti. Un'istanza di replica riflette lo stato di una macchina virtuale all'avvio della sincronizzazione.

Si imposta l'RPO su 15 minuti. Se la sincronizzazione inizia alle 12:00 e il trasferimento nel sito di destinazione richiede cinque minuti, l'istanza diventa disponibile nel sito di destinazione alle 12:05, ma riflette lo stato della macchina virtuale alle 12:00. La sincronizzazione successiva può iniziare al massimo alle 12:10. Questa istanza di replica sarà quindi disponibile alle 12:15 quando scade la prima istanza di replica avviata alle 12:00.

Se si imposta l'RPO su 15 minuti e la replica impiega 7,5 minuti per trasferire un'istanza, vSphere Replication trasferisce sempre un'istanza. Se la replica richiede più di 7,5 minuti, si verificano violazioni periodiche dell'RPO.

Se la replica inizia alle 12:00 e impiega 10 minuti per trasferire un'istanza, la replica termina alle 12:10. È possibile avviare immediatamente un'altra replica, ma tale replica termina alle 12:20. Durante l'intervallo di tempo 12:15-12:20, si verifica una violazione dell'RPO perché l'istanza più recente disponibile è iniziata alle 12:00 ed è troppo vecchia.

L'utilità di pianificazione della replica tenta di soddisfare tali vincoli sovrapponendo le repliche per ottimizzare l'utilizzo della larghezza di banda e può avviare le repliche per alcune macchine virtuali prima del previsto.

Per determinare il tempo di trasferimento della replica, l'utilità di pianificazione della replica utilizza la durata delle ultime istanze per stimare quella successiva.

Violazioni dell'obiettivo punto di ripristino dopo la sincronizzazione completa iniziale

La sincronizzazione completa iniziale dei dischi della macchina virtuale è un processo che richiede molto tempo. Una volta completato, vSphere Replication inizia a replicare le modifiche nei blocchi dei dischi temporanei (prima sincronizzazione incrementale), il che potrebbe richiedere un tempo di trasferimento più lungo del tempo di RPO impostato.

Dopo la prima sincronizzazione incrementale, vSphere Replication rileva un'obsolescenza dell'istanza di replica generata e inizia a segnalare le violazioni di RPO. Poiché la replica è in ritardo sulla pianificazione RPO, la seconda sincronizzazione incrementale inizia non appena viene completata la prima.

Questo processo di sincronizzazioni incrementali successive continue continua finché vSphere Replication non crea un'istanza di replica che soddisfi la pianificazione RPO e non segnali nessuna violazione RPO. Lo stato della replica diventa OK.

Funzionamento dell'obiettivo punto di ripristino di 5 minuti

Se i siti di destinazione e di origine utilizzano VMFS 6.0, VMFS 5.x, NFS 4.1, NFS 3, vVol o lo storage vSAN 6.2 Update 3 e versioni successive, è possibile usare l'RPO di 5 minuti.

vSphere Replication visualizza l'impostazione RPO di 5 minuti quando il sito di destinazione e di origine utilizzano VMFS 6.0, VMFS 5.x, NFS 4.1, NFS 3, vVol o lo storage vSAN 6.2 Update 3 e versioni successive.

Se si utilizzano tipi di datastore diversi tra il sito di origine e quello di destinazione, è possibile utilizzare l'impostazione RPO di 5 minuti.

L'RPO di 5 minuti richiede che l'host di origine sia ESXi 6.5 o versioni successive.

L'RPO di 5 minuti può essere applicato a un massimo di 100 macchine virtuali in VMFS 6.0, VMFS 5.x, NFS 4.1, NFS 3 e nello storage vSAN 6.2 Update 3 e versioni successive. Il valore massimo per il datastore vVol è di 50 macchine virtuali.
Nota: L'RPO inferiore a 15 minuti non è supportato quando si seleziona l'opzione di disattivazione del sistema operativo.