Per preparare un SDDC esistente per l'esecuzione di carichi di lavoro ad audit di conformità, è necessario disabilitare determinati servizi aggiuntivi.

Poiché alcuni servizi aggiuntivi SDDC non sono compatibili con la protezione della conformità, è necessario disattivarli prima di eseguire la migrazione dei carichi di lavoro ad audit di conformità all'SDDC. Se si disabilitano i servizi aggiuntivi SDDC, è necessario contattare l'Assistenza VMware per fare in modo che siano riattivati.

Nota:

I servizi aggiuntivi non sono abilitati in un nuovo SDDC. Questa procedura è necessaria solo quando si riconfigura un SDDC esistente per disabilitare i servizi aggiuntivi.

Prerequisiti

È necessario accedere alla console VMC come utente con un ruolo di servizio VMC di Amministratore o Amministratore (limitazioni di eliminazione) .

Procedura

  1. Accedere a Console VMC all'indirizzo https://vmc.vmware.com.
  2. Andare alla scheda Impostazioni dell'SDDC.
    L'area Protezione della conformità della scheda indica lo stato dei componenti aggiuntivi VMware HCX e VMware Site Recovery.
  3. Disattivare il componente aggiuntivo VMware HCX (è possibile installare e abilitare HCX in un nuovo SDDC e utilizzarlo per eseguire la migrazione dei carichi di lavoro ad audit di conformità; tuttavia, al termine della migrazione è necessario disabilitarlo ).
    Nella sezione Protezione della conformità della scheda Impostazioni, espandere il controllo Componente aggiuntivo HCX per visualizzare la scheda Disattiva il componente aggiuntivo VMware HCX.
    1. Disinstallare HCX dal vCenter dell'SDDC.
      Se sono state create regole del firewall personalizzate che fanno riferimento a gruppi di inventario HCX, rimuoverle prima di iniziare a disinstallare HCX, quindi seguire le procedure documentate in Disinstallazione di HCX in distribuzioni VMware Cloud on AWS per eliminare le risorse SDDC create o utilizzate da VMware HCX. Dopo aver disinstallato HCX, selezionare la casella di controllo per verificare che l'eliminazione è stata completata e si è pronti per procedere.
    2. Fare clic su DISATTIVA per aprire la pagina Disattiva il componente aggiuntivo VMware HCX.
    3. Verificare di aver compreso il workflow:
      • Selezionare la casella di controllo per verificare di aver disinstallato HCX e di aver eliminato tutte le risorse HCX rimanenti (vedere 3.a).
      • Selezionare la casella di controllo per confermare di aver compreso che occorre contattare l'Assistenza VMware se si desidera attivare nuovamente il componente aggiuntivo VMware HXC per questo SDDC.
    4. Fare clic su DISATTIVA per disabilitare il componente aggiuntivo VMware HCX.
  4. Disabilitare la compatibilità di VMware Site Recovery 8.4.
    VMware Site Recovery soddisfa i requisiti di controllo della conformità a partire dalla versione 8.5.

    Per preparare un SDDC per l'esecuzione di carichi di lavoro con controllo della conformità, è necessario disabilitare la compatibilità con il componente aggiuntivo Site Recovery 8.4.

    Per verificare la versione di VMware Site Recovery attiva nell'SDDC, utilizzare vSphere Client. Se VMware Site Recovery non è attivo nell'SDDC, dopo l'attivazione della versione 1.14 o successiva nell'SDDC, verrà eseguito il provisioning della versione 8.5 o successiva. Se VMware Site Recovery è attivo nell'SDDC con la versione 8.4, è possibile contattare l'assistenza per aggiornare il componente aggiuntivo Site Recovery alla versione 8.5 o successiva oppure per disattivare Site Recovery.

    Nella sezione Protezione della conformità della scheda Impostazioni, espandere il controllo della compatibilità del componente aggiuntivo Site Recovery v8.4 per visualizzare il controllo Disattivare la compatibilità del componente aggiuntivo di VMware Site Recovery v8.4.

    1. (Facoltativo) (Se si utilizza la versione 8.4 ma non è più necessaria) Seguire le procedure indicate in Disattivazione di VMware Site Recovery per pulire le risorse SDDC create o utilizzate da VMware Site Recovery.
    2. (Facoltativo) (Se si utilizza la versione 8.4 ma non è più necessaria) Disinstallare Site Recovery Manager dal sito locale. Vedere Disinstallazione di Site Recovery Manager nel sito locale nella documentazione del prodotto VMware Site Recovery.
    3. (Facoltativo) (Se si utilizza la versione 8.4 e si necessita ancora di Site Recovery) Contattare l'assistenza per aggiornare il componente aggiuntivo Site Recovery alla versione 8.5. Procedere con i passaggi rimanenti solo dopo aver completato l'aggiornamento alla versione 8.5 o successiva.
    4. Fare clic su DISABILITA per aprire la pagina Disattivare la compatibilità del componente aggiuntivo di Site Recovery v8.4.
    5. Confermare di aver compreso il workflow: selezionare la casella di controllo per confermare di aver controllato la versione del componente aggiuntivo VSR e se era attivo con la versione 8.4, di averlo disattivato e aver disinstallato Site Recovery Manager oppure di averne richiesto l'aggiornamento e che è stato aggiornato alla versione 8.5 o successiva (vedere 4.a, 4.b e 4.c). Selezionare la casella di controllo per confermare di aver compreso che è necessario contattare l'assistenza VMware se si desidera abilitare nuovamente la compatibilità di Site Recovery 8.4 per questo SDDC.
    6. Fare clic su DISABILITA per disabilitare la compatibilità con il componente aggiuntivo VMware Site Recovery.